/ Sport

Sport | 14 aprile 2019, 23:45

PFV: sconfitta di misura e che fa ben sperare

CONTRO IL LAPOLISMILE, PRIMO TURNO DEI PLAY OFF

PFV: sconfitta di misura e che fa ben sperare

 

CAMPIONATO REGIONALE SERIE C

1° turno play off – gara di andata

Lapolismile Torino -Pallacanestro Femminile Vercelli Doctor Glass 50 a 47

(Parziali: 14-14; 26-26; 42-39)

Tabellino: Bassani 10; Acciarino 2; Puglioli 12; Pollastro 12; Ronca ; Deangelis; Scarrone 4; De Ciccio n.e; Bosco 3; Rey; Coralluzzo 1; Bertelegni n.e. -.all. Alberto Corino – aiuto allenatore : Andrea Congionti.


In gara 1 del primo turno di play off della serie C femminile, la PFV torna sconfitta da Torino per 50-47, ma a testa alta, da quel Lapolismile i cui dirigenti in settimana avevano fatto ammattire per riuscire a concordare le date degli incontri, perché non collimavano con la disponibilità del proprio coach e di alcune giovani impegnate nel Trofeo delle Regioni, ossia con le sole loro esigenze, indipendentemente da quelle degli altri interessati.

La partita, invece, è stata equilibratissima nel corso di tutti i 40’, poiché, tutte le volte in cui Lapolismile riusciva a far registrare minimi vantaggi a suo favore (7-6 al 5’), essi erano sempre recuperati dalla PFV che si portava in parità alla fine del primo quarto sul 14-14, ed ancora nel secondo, quando dopo essere state sotto al 16’ 25-23, le vercellesi riagguantavano le padrone di casa sul 26-26 a metà gara, rispondendo colpo su colpo alle conclusioni di queste ultime.

Neppure nel terzo quarto l’equilibrio era interrotto, con Lapolismile che cercava di scattare avanti in più occasioni e la PFV sempre a ruota, sino al 42-39 di fine periodo.

Nell’ultima frazione, però, le padrone di casa riuscivano a tenere la testa avanti, anche se di poco, e nel finale incrementavano leggermente il loro vantaggio (+4 al 17’; +6 al 18’) approfittando del fatto che le ospiti si bloccavano, per un po’, in attacco a 43 punti e non riuscivano più a ribattere, se non con un sussulto finale che consentiva loro soltanto di chiudere a sole tre lunghezze di scarto, sul 50-47.

Risultato tutto sommato lusinghiero, quindi, se si tiene conto che è stato ottenuto contro la formazione che ha conquistato il secondo posto assoluto in regione, e che lascia intravedere la possibilità – tutt’altro che remota come poteva apparire sulla carta in sede di pronostico – di prendersi la rivincita mercoledì 24 aprile al ritorno, a Vercelli.

Le ragazze di Corino e Congionti, infatti, hanno disputato un’ottima partita, soprattutto sul piano difensivo dove sono state concentrate e grintose (22 falli contro, sono un segnale) ed hanno mostrato buona preparazione e coraggio, affrontando a viso aperto le più titolate avversarie, mettendole in seria difficoltà per tutta la gara e cedendo solo nel finale di misura.

Da ricordare, senza che possano essere portate a scusanti, l’assenza di Ansu per malattia e le condizioni non ottimali di Acciarino, super marcata, e Bosco giunta all’ultimo istante per impegni personali, posto che in origine la gara avrebbe dovutoi disputarsi di sabato.


CLAUDIO ROSELLI

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore