/ Notizie dal Piemonte

Notizie dal Piemonte | 11 aprile 2019, 14:15

Addio a Rosalba Filippi ex presidente di Cna Novara

FU LA PRIMA DONNA ALLA GUIDA DELL'ASSOCIAZIONE ARTIGIANA. IL MARITO ERA STATO SINDACO DI RIVA VALDOBBIA

Rosalba Filippi

Rosalba Filippi

E' morta nella mattina di giovedì 11 aprile, Rosalba Filippi, prima presidente donna della CNA di Novara dal 1989 al 1996 e prima donna a ricoprire l’incarico anche all’interno del sistema nazionale dell’Associazione.

Rosalba Filippi era nata nel 1942, era titolare di un laboratorio di confezioni che lavorava per le grandi marche. In CNA ha ricoperto numerosi incarichi, anche a livello nazionale, fino a pochi anni fa. Nell'agosto 2018 aveva perso il marito, il giornalista Marzio Torchio, originario di Serravalle sesia, che fu sindaco di Riva Valdobbia. Lascia le figlie Grazia e Lara.

“Rosalba Filippi aveva iniziato a frequentare la CNA nel 1974 – ricorda il direttore Elio Medina – e da subito si era impegnata nelle iniziative dell’Associazione. Nel 1980 cresce il suo ruolo negli organismi direttivi ed in particolare nella Cogarn, la Cooperativa di garanzia fidi. Il suo impegno è molto apprezzato e nel 1989 viene eletta presidente provinciale. Nel 1990 è eletta anche nel Consiglio nazionale della CNA e nel 1996 entra a far parte del Comitato dei garanti. Ha inoltre rappresentato la CNA nella giunta della Camera di Commercio di Novara. Era una persona con una forte visione del mondo associativo, molto legata alla CNA e ai valori della piccola impresa e dell’artigianato. Ricordiamo il suo impegno per valorizzare l’immagine della CNA come moderno sindacato di imprese, orientato a cogliere tutte le potenzialità del mondo artigiano. Non aveva paura delle sfide e aveva accettato l’incarico di presidente ben consapevole che l’elezione di una donna poteva essere accolta con qualche riserva, ma lei con il suo lavoro è riuscita a superarle”.

“Con la presidenza di Rosalba – afferma il presidente della CNA Piemonte Nord Donato Telesca - la CNA di Novara ha saputo rinvigorire i rapporti con le istituzioni e il mondo economico. Lei era fermamente convinta della necessità di costruire nuovi rapporti unitari tra le diverse associazioni di categoria, come condizione per ottenere una maggiore attenzione verso i problemi degli artigiani e dei piccoli imprenditori. E’ stata vicina all’Associazione anche nel processo di fusione che ha fatto nascere la CNA Piemonte Nord, condividendo ogni decisione e ogni passo. Per noi che siamo arrivati dopo è stata un esempio. Sentiremo molto la sua mancanza”.

Il presidente Donato Telesca, il direttore Elio Medina, i dirigenti e tutto il personale della CNA Piemonte Nord si stringono alla famiglia di Rosalba Filippi e la ricordano con questa frase, che lei rilasciò durante un’intervista con il giornalista Mario Giarda per il libro CNA QUARANT’ANNI A NOVARA, in riferimento alla sua elezione avvenuta il 12 febbraio 1989 all’Hotel La Rotonda a Novara.

“Ricordo bene la votazione per alzata di mano e il senso di responsabilità che ti prende, la consapevolezza che sei in una funzione per la quale occorre un grande spirito di servizio. Del resto, questa grande esperienza ha arricchito la mia vita in modo enorme e alla fine credo di avere avuto di più di quello che ho dato all’Associazione”.

dal nostro corrispondente a Novara

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore