/ Cronaca

Cronaca | 11 aprile 2019, 19:23

Sparò alla moglie: la sentenza

CONDANNATO A 14 ANNI L'AGRICOLTORE ACCUSATO DI TENTATO OMICIDIO

Sparò alla moglie: la sentenza

E' stato condannato a 14 anni di carcere più tre di libertà vigilata, con interdizione perpetua dei pubblici uffici, Antonio Cammilleri, il 59enne agricoltore di Villarboit che nel maggio dello scorso anno sparò tre colpi si pistola alla moglie Alfonsina Cafaro, dalla quale si stava separando.

Il giudice Giulia Pravon ha dunque accolto in pieno l'impinato accusatorio e le richieste avanzate dal pubblico ministero Francesco Alvino che ha sostenuto l'accusa nel corso del processo celebrato con rito abbreviato (che consente all'imputato di usufruire della riduzione di un terzo della pena).

leggi anche: SPARO' ALLA MOGLIE: CHIESTI 14 ANNI

A favore di Alfonsina Cafaro, che era sopravvissuta miracolosamente all'aggressione e che si era costituita parte civile con l'avvocato Massimo Mussato, il giudice ha disposto una provvisionale immediatamente esecutiva di 100mila euro (a fronte di una richiesta di 500mila), demandando alla sede civile la quantificazione del danno subito. Cinquantamila euro di provvisionale (a fronte di una richiesta di 150mila) sono stati stabiliti a favore dell'altra parte civile, Angelo Cammilleri (rappresentato sempre dall'avvocato Mussato), uno dei figli della coppia che aveva accompagnato la madre a Villarboit.

Il giudice ha inoltre disposto la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica per il reato di maltrattamenti in famiglia che ora verrà contesto all'agricoltore.

 "La pena decisa dal Giudice appare pienamente commisurata all'elevatissima gravità dei fatti - commenta l'avvocato di parte civile, Massimo Mussato - Ora la signora Cafaro potrà tentare di recuperare almeno un po’ di serenità, dopo la tragedia che l'ha coinvolta. Sarà un recupero lento e difficile, con l'aiuto dei suoi figli e fuori dal processo; un cammino lungo, ma forte della giustizia".

Dovrà invece valutare gli estremi per presentare appello l'avvocato Roberto Rossi che, in aula, ha rappresentato Cammilleri, in carcere fin dal giorno della sparatoria.

FR

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore