/ Spettacoli

Spettacoli | 08 aprile 2019, 20:42

L'Entierro rappresentato da 60 studenti

APPUNTAMENTO NELLA CHIESA DI SAN CRISTOFORO

L'Entierro rappresentato da 60 studenti

Una sessantina di studenti, integrati da allievi della “Vallotti”, saranno i protagonisti, giovedì alle 21 nella chiesa di San Cristoforo, dell’antica Fontione dell’Entierro,  suggestivo rito della Settimana Santa  rappresentato a Vercelli sino alla fine del '700 , e poi ripreso nella seconda metà degli anni '80.

L'appuntamento è nella chiesa di San Cristoforo con i ragazzi della Camerata Strumentale “Bernardino Lanino” della scuola media “Sandro Pertini” che suoneranno e reciteranno il dramma liturgico ispirandosi a quello storico di Vercelli composto nel 1700 da Giovanni Maria Brusasco.

Giovedì verrà proposto lo Stabat Mater accanto a musiche particolarmente significative di Vivaldi, Bach, Haendel, Morricone.

Tutto grazie all’opera davvero encomiabile della fondatrice della “Camerata strumentale Lanino”, Viviana De Giuli, della quale verranno pure eseguiti alcuni brani: una musica per l’Elevazione e una “Ave Maria”. Le letture (brani tratti dai Vangeli sinottici e da quello di Giovanni) saranno a cura degli allievi del laboratorio strumentale della scuola, supportati da due ex alunni: Luca Heinz e Giulio Davanzo. Hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, nei rispettivi ambiti tecnici legati ai laboratori della scuola,  le docenti Patrizia Pomati, Marilena Dellarole e Federica Rocca e i professori Andrea Mignani e Andrea Varalda. Fondamentale il ruolo del parroco di San Cristoforo don Sergio Salvini che ha concesso la sua meravigliosa chiesa gaudenziana.

L’Entierro di giovedì sera è ad ingresso libero.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore