/ Politica

Politica | 16 marzo 2019, 12:47

SiAmo Vercelli: tutti i candidati - FOTOGALLERY

#VERCELLIALVOTO: ECCO NOMI E VOLTI DELLA LISTA CHE SUPPORTA LA CORSA A SINDACO DI ALBERTO PERFUMO

Alberto Perfumo e i candiati assessori

Alberto Perfumo e i candiati assessori

La novità è la squadra. "Chi vota SiAmo Vercelli sa chi è il candidato sindaco, chi saranno gli assessori e in quali ambiti lavoreranno e sa che i consiglieri si candideranno per spirito di servizio, perché vogliono mettersi al servizio della città, non per fare incetta di voti sperando in un incarico". Alberto Perfumo, riparte per la corsa alla poltrona di sindaco dallo stesso luogo che aveva scelto cinque anni fa: la sala della Soms di via Borgogna, affollata di simpatizzanti e sostenitori della lista civica.

A condurre il talk show di presentazione il giornalista Stefano Salandin che chiama uno a uno i candidati assessori per due battute sui rispettivi incarichi.

Si parte da Emanuela Broglia, una brevissima esperienza nella giunta Forte proprio nel settore Ambiente che si propone ora di riprendere. E poi via via tutti gli altri: Gian Luca Borasio (che tutti davano per candidato sindaco e che invece si occuperà di Patrimonio, Partecipate e Lavori Pubblici); Laura Gili (Svilupppo urbano); Luca Simonetti (Sviluppo economico e Commercio); Piero Boccalatte (Bilancio); Laura Di Gregorio (Welfare); Stefano Salandin (Sport e Trasparenza) ed Elisabetta Perfumo (Cultura, istruzione e politiche giovanili).

L'obiettivo dichiarato è lo stesso di cinque anni fa: "Impegnare le nostre idee, le nostre competenze e il nostro tempo per far crescere Vercelli - ha detto Salandin introducendo la mattinata -. Noi non crediamo che Vercelli sia qualcosa da prendere o da riprendersi, come sentiamo dire da alcune forze politiche. E per questo siamo convinti che SiAmo Vercelli sia ancora più necessario di quando già non lo fosse cinque anni fa".

A ciascun candidato assessore viene data la possibilità di dare un'anticipazione dei temi forti sui quali intende lavorare: dalla qualità dell'aria, alla riqualificazione delle periferie, dallo sviluppo del territorio, al welfare.

A Perfumo - il cui nome è stato accolto da un vero e proprio boato - l'occasione di spiegare con due battute la scelta di andare da soli e di blindare la squadra, ma anche di togliersi un sassolino contro quella "mala politica" che gli ha causato traversie giudiziarie dalle quali (così come le altre persone coinvolte) è uscito a testa alta.

Poi, uno dopo l'altro, sfilano i candidati consiglieri, guidata dagli uscenti: Gian Luca Zanoni (capolista), Renata Torazzo, Luca Simonetti, Pier Giuseppe Raviglione, Elisabetta Perfumo, Stefano Salandin, Gian Luca Borasio, Ile Lorenzola, Pietro Boccalatte, Laura Di Gregorio, Alberto Gibin, Stefano Sarasso, Roberta Petrino, Elena Delsignore, Lionello Ingrao, Tommaso Bertani, Simona Picco, Patria Cantalovo, Roberto Pozzuolo, Dario Raimondo, Alessandro Concina, Federica Caramini, Federica Anino, Alessandro Balbis, Anna Donis, Andrea Delrosso, Nicola Oliaro, Daniele Sala, Alessandro Brullo, Marcella Compagnoni e Anna Nava (CLICCANDO NELLA FOTO IN BASSO, ETA' E PROFESSIONE)

fr

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore