/ Salute

Che tempo fa

Cerca nel web

Salute | 01 marzo 2019, 07:48

Oncologia: cuffie per ridurre la caduta dei capelli

IL DONO DEI RAGAZZI DEL LEO CLUB AL REPARTO DELL'OSPEDALE DI VERCELLI

Oncologia: cuffie per ridurre la caduta dei capelli

Grazie al club Lions, Distretto Leo 108 ia1, le donne che affrontano la chemioterapia potranno avere a disposizione cuffie refrigeranti per limitare la caduta dei capelli. 
Sono sei le cuffie speciali che l’oncologia dell’Asl di Vercelli ha ricevuto oggi con il contributo raccolto attraverso il progetto Leo4women. 
Una iniziativa – tema operativo del Distretto Leo 108 La1 -  che ha permesso di raccogliere i fondi necessari per l’acquisto di questi accessori così significativi per le pazienti. 
 
Diversi gli eventi promossi per raccogliere fondi destinati a tale causa. Il 28 ottobre scorso, durante la giornata distrettuale del Leo4women,  sono state vendute alcune piantine di ciclamini; una iniziativa ben accolta dai cittadini di vercelli che anche in tale circostanza hanno mostrato attenzione e partecipazione. Il 29 agosto 2018 il compleanno delle due socie Leo, Martina Barrea e Martina Mattiuzzo  – nate lo stesso giorno del medesimo anno – si è trasformato in una occasione di solidarietà: sotto l’onda di una campagna lanciata su facebook le donazioni di amici e parenti hanno permesso di raccogliere ulteriori  risorse . Un sostegno prezioso era arrivato anche a febbraio 2018,  grazie alla generosità del Gruppo Alpini di Prarolo. 
 
Le cuffie refrigeranti provocano una vasocostrizione; in questo modo si riduce il flusso di sangue ai follicoli nella fase di picco di concentrazione del farmaco chemioterapico limitandone così l’assorbimento a livello cellulare.  
 
“Grazie al Distretto Leo 108 ia1  - ha detto il direttore generale dell’Asl di Vercelli Chiara Serpieri  - perché tale donazione è una espressione delicata di attenzione alla sofferenza. Una sofferenza, quella delle nostre pazienti, che è fisica e anche psicologica. La caduta dei capelli è, infatti, classicamente tra gli effetti collaterali della chemioterapia che più impatta sull’emotività; ecco perché questa donazione è un sostegno che ha un valore prezioso e siamo grati a coloro che hanno reso possibile tutto ciò”. 
 
“Un gesto di solidarietà – ha sottolineato il direttore dell’oncologia dell’Asl di Vercelli dottoressa Elvira De Marino –  che aggiunge un altro tassello al nostro progetto di umanizzazione dell’oncologia. Grazie a tutti coloro che hanno sostenuto questo progetto e in particolare ai giovani dei Lions per la sensibilitàdimostrata.  Con il loro contributo hanno mostrato attenzione verso la nostra oncologia, ma soprattutto verso le nostre malate, aiutandole in modo concreto”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore