/ Sport

Sport | 21 febbraio 2019, 16:58

Crescenzi e i segreti di questa Pro

«NON AVER MAI DATO IMPORTANZA ALLA CLASSIFICA, IL GRUPPO, LO SPIRITO CON CUI SI AFFRONTANO GLI AVVERSARI».

LUCA CRESCENZI

LUCA CRESCENZI

La classifica che cambia. Eravamo primi, non lo siamo più.

«Il fatto di non aver guardato mai la classifica, vista e considerata la stranezza di questo campionato, è stata la nostra forza. In realtà questa squadra, e credetemi non è una frase fatta, ha un'altra grande risorsa, che è il gruppo».

Parla Luca Crescenzi, centrale titolare a inizio torneo, poi, complici alcuni guai fisici, titolare a singhiozzo.

«Con De Marino eravamo in quattro, tutti sullo stesso piano. Il messaggio del mister è stato chiaro, da subito. Ha tenuto fuori Tedeschi che però è diventato titolare quando si è guadagnato la fiducia del mister sul campo»

Domenica arriva il Pisa, una grande squadra, che affronterai da ex.

«A Pisa ho vissuto i momenti più belli e più brutti della mia carriera (un brutto infortunio, la retrocessione). E' una piazza particolare, calda e difficile. È una squadra di tutto rispetto, ma noi la affronteremo con lo spirito di sempre».
Ogni avversario merita rispetto, tutti gli avversari sono uguali. Altro "comandamento" di Vito Grieco.



rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore