/ Sport

Sport | 30 gennaio 2019, 14:31

Il week end del minibasket: risultati e commenti - FOTOGALLERY

IL PUNTO DI META' SETTIMANA

Il week end del minibasket: risultati e commenti - FOTOGALLERY

Giovedì 24 gennaio una insolita gara infrasettimanale al pala Buzzi di Trino Vercellese attende gli Aquilotti nati 2008 nel loro trofeo non competitivo. La gara termina col punteggio minibasket di 18-6 in favore dei Bugs, che si sono resi protagonisti dei belle giocate su entrambi i lati del campo, tanti i bambini alle prime armi nella formazione trinese, che ha dimostrato di avere bambini su cui continuare a lavorare bene. Per i Bugs in campo: Buquicchio, Fassone, Rey, Stea, Pastore, Zandouni, Lo Iacono, Cerruti, Casetto, El Idrissi, Vucaj e Canepari.

Sabato pomeriggio sconfitta per gli esordienti nati 2007 di Colombi e Lobascio con il punteggio di 30-46 contro la formazione di Verbania. Il punteggio sicuramente un poco falso, molti simili i valori espressi in campo, anche se gli avversari hanno meglio figurato, con più precisione al tiro e un gioco corale più distribuito lungo tutto l’arco della gara. Punteggio quasi in parità sino all’intervallo, poi i vercellesi hanno subito un piccolo break mai recuperato, intestardendosi nelle conclusioni individuali e lasciando qualche buco di troppo in fase difensiva. Convocati: Antonelli, Bordoni, Ferraris T., Gatti, Giraldi, Tarello, Vercellino, Santarella, Ruffa, Roggero, Cavassa, Balzaretti.
Ottima prestazione delle esordienti femminili Bugs 2007/2008 dell’istruttrice Coralluzzo, domenica 27/01/2019 ad Asti. Partita che ha messo in evidenza trame di gioco interessanti e una buona intesa collettiva. Dal punto di vista della grinta e dell’impegno ogni giocatrice ha dato il massimo. Trasferta non facile considerando la partita precedente contro le stesse finita 8 – 54. Serviva ritrovare fiducia nei propri mezzi e nel lavoro svolto finora in allenamento. Questo l’approccio che ha spinto le vercellesi nel primo quarto e tenere la gara in equilibrio sull’8 a 4 per la squadra di casa. Nel secondo quarto si ingrana la marcia segnando ben 7 punti e portando il risultato sul 16-11 all’intervallo. Purtroppo le opportunità sotto canestro non sfruttate a dovere nel terzo quarto hanno fatto la differenza a favore di Asti che chiude il quarto con un parziale di 5 a 2. L’ultimo quarto lo vince Vercelli in un crescendo che non basta per ricucire il gap. Finale thriller con un canestro decisivo di Rulli e molti contropiedi cercati da Roggero, Giuliani e Francese ma non concretizzati. Buoni i tiri dalla distanza di capitan Francese nel primo tempo mentre è sfortunata Sonia Maltese che tenta un tiro da tre (solo per distanza) sputato dal ferro nell’ultimo e decisivo quarto. Una prestazione difensiva maiuscola di Dipace che tiene a 0 punti la miglior realizzatrice avversaria. Anna Maltese si rende protagonista di numerosi rimbalzi difensivi velocemente gestiti per tentare il contropiede. Nicosia sfoggia conclusioni anche con la mano debole e tiene le sue appaiate realizzando ben 4 dei 19 punti totali. Leo e Lagni mostrano sicurezza nei rimbalzi e nelle collaborazioni offensive. Bari e Torrazzo nel secondo tempo tolgono il freno a mano ma non basta, Asti con un po’ di fatica porta a “casa” la partita. Punteggio finale: 23 – 19 (8-4, 8-7, 5-2, 4-5). Rulli 2, Francese 6, Dipace, Lagni, Leo, Maltese A., Maltese S. 1, Roggero 3, Giuliani 2, Bari 1, Torrazzo.

Terza vittoria consecutiva nel trofeo non competitivo per gli esordienti Bugs, questa volta corsari sugli amici di Vigliano con il punteggio di 48-21. Partita combattuta e decisa grazie a una maggiore precisione al tiro e a un maggiore precisione nei passaggi da parte dei giovani Vercellesi. Primo quarto in equilibrio dopodiché è venuta fuori la maggiore esperienza e tecnica dei padroni di casa, quasi tutti i Bugs, come sta succedendo sempre più spesso, sono andati a referto e si sono espressi su buoni livelli. Hanno giocato con coach lobascio: Gatti, Bertone, Bernardinelli, Palestrino, Santarella, Bono, Ferraris P., Righetti, Auricchio, Yang, Cianciolo, Zumaglino.

Dopo la bella vittoria contro Verrone, le gazzelle Bugs di coach Valentini incappano in una giornata decisamente negativa e perdono nettamente contro le gazzelle di Trecate. Scarsa mira al tiro e poca lucidità in difesa spianano la strada alla vittoria delle novaresi. Solo nell'ultimo tempo di gioco le vercellesi mostrano le loro qualità grazie soprattutto a Trotti e Fall che suonano la carica vincendo la frazione finale. In campo per le gazzelle di Valentini: Trotti, Fall, Khoule, Bari, Galbiati, panelli, Valentini, Bosso, follia, Ferla, Balzaretti, Darko.


Il lago non porta sicuramente bene alle formazioni di casa Bugs in questo mese di gennaio. Dopo le sconfitte di Arona, sono due le sconfitte nei trofei competitivi aquilotti 2008 e 2009. I nati 2008 affrontano Omegna, soccombendo con il punteggio di 16-8. Purtroppo solo una la frazione di gioco portata a casa dai vercellesi, complice la maggiore intensità difensiva che ha concesso ben poco alle trame dei vercellesi (costretti spesso a soluzioni fuori equilibrio e forzate), e la maggiore consapevolezza tecnica di molti dei lacuali avversari. Anche in questo caso comunque troppo ampio il divario tra le formazioni in termini di risultato, che non rende l’idea dell’effettivo valore in campo. Sicuramente i ragazzi di Colombi hanno trovato le due formazioni più difficili del trofeo, e dovranno essere bravi nel loro proseguo ad aumentare ritmo e intensità difensiva. Convocati: Buquicchio, Fassone, Rinarelli, Montobbio, Rey, Stea, Conversi, Gallone, Pastore, Finezzi, Fornasiero, Mattea.

Domenica 27 trasferta a Verbania per gli Aquilotti che partecipano al torneo competitivo dei 2009. Primo periodo dove si vede un gioco lento e poco attento, le due squadre si studiano e le azioni sono poche. Si conclude 6-5 per i padroni di casa. Nel secondo periodo invece i padroni di casa hanno decisamente la meglio, 9-0 per loro. I Bugs sembrano impauriti dall’avversario, non attaccano con consapevolezza e difendono in modo poco aggressivo. La partita continua su questa falsa riga, dove il gioco migliora ma sono pochi i canestri realizzati, contro avversari atletici e precisi nelle conclusioni. L’ultimo periodo è vinto finalmente dai Bugs. È un peccato che in partita i Bugs perdano la grinta che hanno in allenamento, gli avversari si sono dimostrati forti ma non così impossibili, sbagliando anch’essi molto, ma dimostrando un atletismo ed una visione del gioco superiori. In campo per coach Mattea: Canella, Ghisleri, Cicero, Alfieri, Ravera, Garbiero, Giunta, Kerker, Carraro, Ferrara, Larizzate e Shiquiryu.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore