/ Cronaca

Cronaca | 23 gennaio 2019, 19:27

Tre indagati per la fuga di gas di via Bussi

SEDICI PERSONE RIMASERO INTOSSICATE DAL MONOSSIDO DI CARBONIO

L'ingresso della palazzina

L'ingresso della palazzina

E' sotto sequestro la caldaia della palazzina di via Bussi dove, la scorsa settimana, 16 persone sono rimaste intossicate dal monossido di carbonio.

leggi anche: PALAZZINA EVACUATA E 16 PERSONE INTOSSICATE

I condomini, pertanto, possono rientrare nelle proprie case, ma senza usare riscaldamento o acqua calda. Cosa che rappresenta un grosso problema, ovviamente.

La Procura della Repubblica di Vercelli, che ha aperto un fascicolo sull'episodio, ha iscritto tre persone nel registro degli indagati in relazione al mancato rispetto delle norme di sicurezza sull'impiego di gas combustibili. Il titolare del fascicolo, il procuratore Per Luigi Pianta, ha inoltre disposto ulteriori accertamenti tecnici sulla canna fumaria per capire se i fumi di scarico trovassero ostacoli al deflusso e, nel caso, identificare causa e responsabili.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore