/ Spettacoli

In Breve

mercoledì 20 febbraio
martedì 19 febbraio
sabato 16 febbraio
lunedì 11 febbraio
domenica 10 febbraio
sabato 09 febbraio
venerdì 08 febbraio
mercoledì 06 febbraio
martedì 29 gennaio
sabato 26 gennaio

Spettacoli | 17 gennaio 2019, 13:37

Al Civico, ma seduti ai tavolini, proprio come al Kabarett

UNA PROPOSTA ORIGINALE DE IL PORTO: DAL 24 AL 27 NEL FOYER, POTREMO VEDERE UN MUSICAL SORSEGGIANDO UN CAFFE' O UNA BIRRA

Kabarett, musical proposto da Il porto al Civico

Kabarett, musical proposto da Il porto al Civico

Dopo il tributo a Paolo Conte, l'associazione Il Porto (vale a dire Giulio Dogliotti, Cinzia Ordine e Roberto Sbaratto) propone un evento culturale singolare, o meglio unico. Con il foyer del Civico che diventerà un cabaret.

È la storia (ma avrà le sembianze del musical), quella che verrà proposta da “Il Porto”, di un cabaret di Berlino negli anni Venti-Trenta. Si respirerà, insomma, l'atmosfera della “grande eleganza” di quegli anni ma, al contempo, anche l'arrivo delle tenebre: faranno capolino, in Kabarett, l'avvento di Hitler e di giorni di dolori e atrocità.

«È uno spettacolo di canzoni e monologhi divertenti, ma con un epilogo drammatico, perché quando Hitler andrà al potere chiuderà tutti questi cabaret, con una fine drammatica di questi artisti: alcuni fuggiranno dalla Germania, altri moriranno nei campi di concentramento» spiega Roberto Sbaratto.

Nel comunicato di presentazione si legge: I testi recitati, aneddotici e letterari, sono di autori che furono testimoni diretti e protagonisti di quegli stessi anni: quegli stessi giovani artisti che, in parte, caddero nella rete della Gestapo e dell’SA, vennero catturati e rinchiusi nei campi di concentramento e in parte si dispersero, trovando rifugio e successo per lo più in America.

Canzoni (in italiano, eccetto un paio, in tedesco) e musiche e chi vorrà potrà ordinare una birra, un caffè, ai tavolini che, nel foyer del teatro Civico, verranno sistemati come un cabaret, o meglio un Kabarett.

«A questo spettacolo, a Kabarett, tengo in modo particolare, verrà infatti rappresentato nel foyer del teatro Civico, e il Civico, che è di una bellezza unica, va vissuto e respirato in tutti in suo spazi» dice l'assessore alla cultura Daniela Mortara.

Informazioni sullo spettacolo

Ogni rappresentazione è aperta a non più di 80 persone, che potranno prenotare il posto numerato al tavolino ed acquistare i biglietti di ingresso presso il botteghino del Teatro Civico a partire da venerdì 18 gennaio (mercoledì e venerdì ore 17.30-19.30; sabato ore 10-12).

Appuntamento giovedì 24, venerdì 25 sabato 26 gennaio alle ore 21; do,menica 27, alle ore 17.

Il costo unico del biglietto è di 15 euro (+ 1 di prevendita); ogni eventuale consumazione presso il buffet del Teatro è a parte.

Per questioni organizzative, si raccomanda di pagare l’acquisto dei biglietti in contanti.

Regia tecnica di Cinzia Ordine.

Il cast Attori-cantanti: Cristina Alia, Elena Sardi, Roberto Sbaratto; con loro Asia Bosio, Alessandra Volpe, Paolo Ferini Strambi.

Musiche: Natalija Gashi al pianoforte e Bruno Raiteri al violino.

La regia è di Roberto Sbaratto.

Audio-video-luci di Dosio Music

L'evento è proposto dall'associazione culturale “Il porto” con il Comune di Vercelli, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.

rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore