/ Cronaca

Cronaca | 17 gennaio 2019, 09:15

Palazzina evacuata: inchiesta sulla fuga di gas

AGGIORNAMENTO SULLA VICENDA CHE HA COINVOLTO 16 PERSONE IN VIA BUSSI

Palazzina evacuata: inchiesta sulla fuga di gas

Le loro condizioni di salute sono buone, per fortuna. Ma, per ora, non possono rientrare nelle loro case. Ancora problemi per i residenti della palazzina di via Bussi, evacuata nella notte tra lunedì e martedì dopo che una fuga di gas aveva intossicato tutti condomini.

leggi anche: DUE BAMBINI E UNA DONNA INCINTA TRA GLI INTOSSICATI DI VIA BUSSI

Sulla vicenda la Procura ha aperto un fascicolo per accertare cause ed eventuali resposabilità: un perito ha visionato la caldaia malfunzionante dalla quale si è sprigionato il gas letale, stabilendo che, per ora, gli inquilini non possono rientrare.

Il monissido di carbonio, gas del tutto inodore ma pericolosissimo per l'uomo, era probabilmente in circolo da giorni e, in effetti, tutti i residenti ne hanno patito le conseguenze, sebbene in misura diversa. Tuttavia solo nella notte tra lunedì e martedì è scattato l'allarme, poiché, inizialmente, le persone intossicate avevano pensato si trattasse di influenza.

leggi anche: AMBIENTI INVASI DAL GAS INODORE

Quando una delle famiglie ha dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso, i sanitari hanno accertato le reali cause dei malesseri, chiedendo subito l'intervento di Vigili del Fuoco e forze dell'ordine.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore