/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 15 gennaio 2019, 09:23

Da Moise Kean alla vecchia cara Pro

VERCELLESI IN MAGLIA AZZURRA / 1

Pagina Wikipedia di Moise Kean

Pagina Wikipedia di Moise Kean

La Nazionale di calcio è tra gli argomenti preferiti degli sportivi vercellesi, che, tra passato e presente riescono a prendersi alcune belle soddisfazioni per ciò che riguarda i loro amatissimi beniamini. Nel novembre scorso, infatti, la compagine italiana fa parlare di sè per il debutto del suo primo millennial: l’attaccante Moise Kean (dunque classe 2000) è sotto tutti i giornali d’Italia, ma la notizia riguarda direttanente anche i vercellesi.

Il ragazzo di origini ivoriane è nato proprio a Vercelli, dove vive e studia fin dall’adolescenza per fare poi la spola nelle giovanili della Juventus dove gioca tuttora con la prima squadra, dopo esperienze nell’Asti, nel Torino e nel Verona. Il diciottenne attaccante fa ben sperare in un momento in cui gli Azzurri non se la passano tanto bene dopo la cocente delusione dei mondiali dell’estate scorsa, in cui l’Italia resta esclusa a sessant’anni esatti dall’altra unica eliminazione.

Da sempre a Vercelli, quando si parla di Nazionale, si guarda molto indietro o ancora si pensa a un ipotetico fantacalcio; sotto quest’ultimo aspetto, molti si chiedono cosa sarebbe accaduto, se i Mondiali di football fossero iniziati venti o trent’anni prima, rispetto all’avvio nel 1930.

In tal senso gli Italiani ricorderebbero una Pro Vercelli che, oltre vincere titoli a raffica, avrebbe trionfato anche sotto le ‘false’ spoglie azzurre in tutto il mondo, fornendo i dieci undicesimi alla Nazionale (come accaduto nelle amichevoli), oltre ai colori della prima maglia (bianca e non azzurra, in onore dei giovani Leoni)?

Lasciando stare la dietrologia, il presente ora significa qualificazione per i gli Europei 2010 e quindi per la Coppa del Mondo 2022 in Qatar: a parte Kean, per noi chissà se ci saranno ulteriori sorprese magari con la Pro di nuovo in B o, sogno di un sogno, in serie A?

Guido Michelone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore