/ Cronaca

Cronaca | lunedì 14 gennaio 2019, 11:48

"L'antitaccheggio? E' scattato per sbaglio..."

PORTA VIA PRODOTTI COSMETICI DA TIGOTA' E POI CERCA UN GIUSTIFCAZIONE

"L'antitaccheggio? E' scattato per sbaglio..."

I carabinieri della Radiomobile di Borgosesia hanno denunciato in stato di libertà una 48enne valsesiana, perché ritenuta responsabile di furto.
I militari sono intervenuti al negozio Tigotà di Regione Torame 3, in quanto un addetto aveva notato la donna sostare tra i banchi di vendita in atteggiamento ritenuto sospetto.
Infatti, a comprova del sospetto del commesso, appena superata la barriera delle casse, la donna si è diretta all’uscita del supermercato facendo scattare l’allarme antitaccheggio. Inizialmente, alla presenza della pattuglia dei carabinieri giunta sul posto, la donna ha giustificato l’episodio mostrando alcuni prodotti per la cosmesi che custodiva nella propria borsetta, ai quali ha attribuito la responsabilità di aver fatto scattare l’allarme ma che sosteneva di aver acquistato in un altro negozio pur non avendo ormai con sé il relativo scontrino.
A questo punto, però, i prodotti sono stati controllati al terminale di quel punto vendita attraverso il codice a barre ancora presente sulla confezione, risultando merce ancora inequivocabilmente in carico al negozio di Borgosesia.
Pertanto, la donna è stata denunciata e la merce, per un valore di alcune decine di euro, è stata restituita all’avente diritto.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore