/ Attualità

Attualità | lunedì 07 gennaio 2019, 08:59

"Pericolo cinghiali, subito al via i piani di contenimento"

COLDIRETTI: INCIDENTI E DANNI SONO ALL'ORDINE DEL GIORNO. LE PROVINCE DEVONO ATTIVARSI RAPIDAMENTE

"Pericolo cinghiali, subito al via i piani di contenimento"

“I cinghiali sono un pericolo anche per la viabilità stradale delle nostre province. E’ urgente un’azione di contrasto condivisa, oltre a un monitoraggio costante del problema sulle strade del Vercellese e del Biellese. Purtroppo, anche in passato non sono mancati incidenti gravi: la sicurezza dei cittadini e degli automobilisti va garantita, così come quella degli imprenditori agricoli continuamente alle prese con le invasioni degli ungulati nei loro campi”.

Questo il commento di Paolo Dellarole, presidente di Coldiretti Vercelli-Biella, alla luce dell’ultimo drammatico episodio causato dai cinghiali nella vicina Lombardia: si tratta dell’incidente stradale mortale avvenuto nei giorni scorsi sull'autostrada A1 tra Lodi e Casalpusterlengo procurato da un gruppo di cinghiali che ha provocato un tamponamento a catena causando una vittima e dieci feriti, tra cui 3 bambini.

“L’escalation dei danni, delle aggressioni e degli incidenti che causano purtroppo anche vittime, è il risultato della incontrollata proliferazione degli animali selvatici con il numero dei cinghiali presenti in Italia che ha superato abbondantemente il milione, con una diffusione che ormai si estende dalle campagne alle città. Ed è un problema che tocca da vicino il nostro territorio e l’intera regione.

Le strade che collegano l’area attraversano il territorio di boschi e brughiere dove, purtroppo, i cinghiali trovano casa indisturbati. Gli incidenti come detto non sono mancati: e non è troppo difficile fare la semplice equazione di “più cinghiali, uguale maggior rischio” per i moltissimi cittadini e turisti che percorrono quelle vie di traffico”.

Nei giorni scorsi, la Giunta regionale ha approvato il provvedimento che dà il via alle norme per attivare interventi riguardanti la prevenzione ed il controllo dei cinghiali: “A questo punto è urgente che tutte le province si attivino per rendere operative tali misure. Purtroppo sono sempre più frequenti casi di cinghiali che giungono anche nelle città e i danni reali  provocati dai selvatici sono inestimabili. La tutela dell’ambiente non deve farci dimenticare la sicurezza stradale per questo non devono più esserci impedimenti ad intervenire in modo concreto, senza intralci amministrativi”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore