/ Attualità

Attualità | 04 gennaio 2019, 19:11

Stranieri, quanti sono nel vercellese?

I DATI DELLA QUESTURA SU INGRESSI, RINNOVI, ESPULSIONI E PROTEZIONE UMANITARIA

Stranieri, quanti sono nel vercellese?

Aumentano gli stranieri regolari sul territorio vercellese, ma calano primi ingressi, decreti di espulizione e accompagnamenti alle frontiere.

I dati relativi al 2018 forniti dall’Ufficio Immigrazione della Questura permettono di tracciare un bilancio sulla situazione degli stranieri regolarmente soggiornanti nella Provincia di Vercelli. Da 9.980 del 2017 sono passati a 11.767 dell'anno appena trascorso. Le nazionalità che registrano una maggior presenza nel territorio provinciale sono: marocchina, albanese, cinese, ucraina, senegalese, domenicana, peruviana e tunisina.
Si è registrato un considerevole calo nel numero delle richieste di asilo (207 rispetto alle 636 del 2017), in linea con l’andamento nazionale che registra un calo dell’afflusso. Diminuisce il numero di soggetti che vede riconosciuta una forma di protezione - status di protezione internazionale, sussidiaria o umanitaria – (83 rispetto a 134).
Sono stati consegnati 1.059 permessi di soggiorno, come “primo ingresso” (rispetto ai 1.599 del 2017) e 4.018 come “rinnovo” (rispetto a 3324 del 2017).
Per quanto riguarda l’attività di contrasto all’immigrazione irregolare, nel periodo in esame si registra un calo dei decreti di espulsione (68 rispetto agli 83 dell’anno precedente) e degli accompagnamenti alla Frontiera (8 rispetto ai 21 dell’anno precedente), ed un sensibile aumento dei soggetti accompagnati ai Centri di Permanenza per i Rimpatri – ex C.I.E. (13 rispetto a 12) e degli Ordini di allontanamento del Questore (89 rispetto ai precedenti 81).
"Il calo nel numero di decreti di espulsione - spiega una nota - è dovuto a diversi fattori, tra cui l’ampliamento del numero di ricorsi presentati dai migranti contro i decreti espulsivi o contro le decisioni delle Commissioni Territoriali di diniego dello status di rifugiato, e la conseguente necessità di attendere l’esito di questi ultimi, per i quali sia stata concessa dal Tribunale la sospensione dell’esecuzione".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore