/ Sport

Sport | 10 dicembre 2018, 18:00

PFV: successo di prestigio delle Under 16

UNDER 18: UN TIRO LIBERO PER LA VITTORIA

Le under 16 della PFV (foto archivio)

Le under 16 della PFV (foto archivio)

CAMPIONATO UNDER 16

Girone di qualificazione - Girone A

9^ GIORNATA DI ANDATA -


Torino Young - Pallacanestro Femminile Vercelli 38-59

(parziali: 7-16; 17-34)

Tabellino PFV: Perotti 8; Ifa Uwaidae 8; Porta 6; Burocco ; Momo 4; Sau Zanichelli 24; Maroino ; Marcioni; Porcelli 9; All.re Dario Valerio


Trasferta torinese per le Under 16 della PFV che, al cospetto della Pallacanestro Torino Young, una delle tante formazioni giovanili della galassia della Pallacanestro Torino, società che con la prima squadra disputa la serie A1, si sono ben comportate, battendosi con molto impegno e portando così a casa una prestigiosa vittoria.

Il risultato finale è stato 38-59 per le ospiti, al termine di una gara non bellissima ma gestita bene dalle ragazze di Dario Valerio in campo, le quali hanno avuto un buon approccio sin dai primi minuti in cui vi è stato, peraltro, un certo equilibrio. Nella prima frazione, bene soprattutto la fase difensiva della PFV (7 soli punti subiti) ma anche realizzativa, con risultato al 10’ di 7-16.

Nel secondo le bicciolane incrementavano il proprio vantaggio, mantenendo un buon rendimento in fase realizzativa e, soprattutto, con sempre grande applicazione difensiva riuscivano a tenere le avversarie a basso punteggio (soli 10 punti ) anche in tale quarto di gioco.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, coach Valerio faceva ruotare tutte le ragazze a referto ed entrambe le squadre rifiatavano un po’ (8-8 il parziale del quarto), ma le vercellesi - dal canto loro - riuscivano comunque a mantenere inalterato il proprio vantaggio di 17 punti sul 25-42 al 30’.

Nei 10’ finali l’andamento della gara non cambiava, con Sau Zanichelli & C. che realizzavano altri 17 punti, con buone trame di gioco e senza mollare niente, come troppo spesso accaduto in altre gare recenti, ed ancora limitavano a non più di 13 quelli delle avversarie. Buona prova delle giovani della PFV, dunque, che hanno mostrato sensibili progressi rispetto alle ultime uscite ed hanno conquistato una bella vittoria in trasferta, cosa non di tutte le settimane.





CAMPIONATO UNDER 18 -

Girone di qualificazione – 4^ giornata di ritorno

 


Etelia Basket - Aosta – Pallacanestro Femminile Vercelli - 37-38

(parziali: 5-8; 22-13; 32-27)


Tabellino: Ansu 8; Ferrittu 6; Bertelegni n.e.; Nagari 8; Luparia; Zoccola 3; Leone Giulia 2; Dondi ; Rey 11; ‘Nguefack Lowe. All.re Alessandro Carlaccini.


Le under 18 della PFV tornano dalla trasferta contro l’Etelia Basket di Aosta vittoriose per 37-38, grazie ad un tiro libero centrato da Nagari a 13” dalla fine, al termine di una partita piuttosto incolore, in cui le vercellesi hanno a lungo rischiato di buttare alle ortiche quanto di buono fatto sinora, scendendo in campo poco motivate e molto abuliche, ma prevalendo con un encomiabile scatto di orgoglio nel finale.

Va detto che erano fuori squadra Deangelis, Sara Leone e Mocchia; e che Bertelegni era in panca per onor di firma. Le altre, però, per almeno 20 minuti in campo c’erano ma solo fisicamente. Anche l’orario mattutino non ha giovato alla prestazione ed un arbitro alle prime armi e parco di fischi faceva il resto in negativo consentendo troppe mani addosso..

Ne è uscita una gara a tratti inguardabile, anche per demeriti della aostane, ricordiamo battute all’andata di circa 40 punti, ed il primo quarto si concludeva sul 5-8 con le squadre che facevano a gara a chi sbagliava più tiri.

Nella seconda frazione le padrone di casa avevano un sussulto e centravano alcuni tiri da fuori consecutivi, mentre le ospiti stavano supinamente a guardare e non tentavano mai l’1 c 1 ma continuavano a spadellare da fuori: 22-13 al 20’ con soli 5 punti realizzati nel periodo dalle stesse.

Nell’intervallo le poche ma efficaci parole di coach Carlaccini facevano evidentemente effetto, poiché nella ripresa la PFV si portava subito a -4 con Rey (buon rientro) ed Ansu e riusciva a migliorare in difesa dove teneva bene, ed a manovrare meglio in attacco, ottenendo qualche tiro più efficace: al 30’ il punteggio era 32-27.

Nel quarto finale le vercellesi ci mettevano più determinazione ed attenzione e questo bastava: con qualche rimbalzo in più e buoni tiri meglio selezionati, ricuciva lo svantaggio ed a 13” dalla fine segnavano il tiro libero della vittoria e lo difendevano strenuamente nell’azione successiva, nonostante due rimesse per le aostane.


Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore