/ Attualità

Attualità | 09 dicembre 2018, 10:15

L'Accademia italiana della cucina accoglie tre nuovi soci

PROSEGUE L'ATTIVITA' DELLA DELEGAZIONE VERCELLESE CHE RICEVE LA VISITA DEL COORDINATORE DEL PIEMONTE EST

Paola Bernascone Cappi con il coordinatore del Piemonte Est, Piero Spaini

Paola Bernascone Cappi con il coordinatore del Piemonte Est, Piero Spaini

Riceviamo e pubblichiamo.

Tre nuovi accademici hanno fatto il loro ingresso nella delegazione di Vercelli dell’Accademia Italiana della Cucina: sono Carlo Albricci, Carla Gabutti e Matteo Pagetti. Il loro ingresso ufficiale, nell’istituzione fondata da Orio Vergani nel 1953, è avvenuto in occasione della “cena degli Auguri” che si è svolta alla Trattoria Paolino. “Vercelli conta una delegazione dal lontano 1961, fondata da Amedeo Corio – spiega la delegata vercellese Paola Bernascone Cappi -. E’ con vero piacere che accogliamo questi nuovi accademici, che vanno così ad accrescere un’istituzione culturale che ha lo scopo di tutelare le tradizioni della cucina italiana”. A dare il benvenuto ai nuovi accademici anche il coordinatore del Piemonte Est Piero Spaini.
In occasione del convivio natalizio Luca Brusotto ha vestito i panni del simposiarca: “Non è stato scelto un menù natalizio tipico piemontese, ma un menù che ha visto rappresentati gli ingredienti e i prodotti invernali del nostro territorio, dagli insaccati, alla zucca, con qualche incursione nel vicino Monferrato, territorio cui Vercelli ha sempre guardato a livello gastronomico nella storia, fornitore di prodotti freschi come il caprino usato nel risotto e i vini. Una vicinanza che è sempre stata stretta, tra vercellese e monferrato, negli anni- dice Luca Brusotto-. Una scelta, quella di esaltare le nostre materie prime, fortemente voluta per richiamare le nostre origini contadine”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore