/ Cronaca

Cronaca | giovedì 06 dicembre 2018, 19:51

Il mistero dell'uomo travolto e ucciso in autostrada

NON SI SA COSA FACESSE A PIEDI SULLA CARREGGIATA DELLA A4 E NEMMENO COME SIA ARRIVATO A CIGLIANO

Il mistero dell'uomo travolto e ucciso in autostrada

La Polizia Stradale di Novara non si esprime sulle possibili ragioni che, alle 22.30 di giovedì 5 dicembre, possono aver portato K. N., 38enne originario del Marocco, residente ad Alba, a percorrere a piedi un tratto dell’autostrada A4 Torino-Milano in territorio di Cigliano. E, al momento, resta anche un mistero capire come l'uomo sia arrivato in zona, dal momento che non sono state trovate auto.

Non visto a causa della scarsa visibilità indotta dall’ora notturna e dalla nebbia presente in quel momento sul posto, l’uomo è stato investito all’altezza della prima corsia prima da una e poi da una seconda auto in transito in quel momento al km 32.400 della trafficata direttrice autostradale, perdendo la vita sul colpo.

leggi anche: TRAVOLTO DA UN'AUTO MENTRE CAMMINAVA IN AUTOSTRADA

Per permettere i soccorsi il tratto tra Borgo d’Ale e il casello di Rondissone è stato chiuso al traffico fino alle 3: sul posto, oltre ai mezzi di soccorso e agli agenti della Polizia stradale, anche i vigili del fuoco di Livorno Ferraris impegnati nelle operazioni tecniche.

Nell’incidente è stato ferito in modo lieve (codice verde) un 33enne di Brescia, N. M., alla guida della prima vettura, una Range Rover. Illese invece le due persone a bordo della seconda auto, una Alfa Romeo. Si tratta di M. B., 44 anni di Vinovo, che era alla guida, e del passeggero A. D., 38 anni di Venaria Reale.

Gli accertamenti sono in corso per raccogliere maggiori elementi sull’incidente. Esclusa la possibilità che il 38enne investito cercasse soccorso dopo essere rimasto in panne, visto che nessun mezzo abbandonato è stato rinvenuto in quella tratta della A4.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore