/ Attualità

Attualità | giovedì 06 dicembre 2018, 15:39

Un progetto per far rinascere via Galileo Ferraris

DA "EXTRA IN VETRINA" ALLE BOTTEGHE CREATIVE: PRIVATI E COMUNE INVESTONO SU UN ANGOLO IMPORTANTE DELLA CITTA'

Le vetrine di via Galileo Ferraris

Le vetrine di via Galileo Ferraris

Il team di Extra (Antonio De Luca, Marianna Foglia, Germano Prella e Federmobili Ascom) mette a segno un nuovo progetto di qualità, dedicato al rilancio di un angolo di centro storico che, negli ultimi anni, da un lato ha patito in modo particolare il processo di desertificazione degli esercizi commerciali, dall'altro è divenuto un punto di passaggio privilegiato per chi, arrivando a Vercelli, raggiunge il centro o le mostre di Arca.

E' quasi un paradosso quello relativo al primo tratto di via Galileo Ferraris: centralissimo, oggetto di importanti opere di riqualificazione, eppure più sofferente di altri e non sempre adeguato come biglietto da visita della città.

Dalla collaborazione tra Extra, Comune, Ascom, Atena, Volvo Auto e Fondazione è nato un progetto che, nell'immediato, permetterà di avere un Natale luminoso e vivace anche in via Galileo Ferraris, dall'altro che, per i prossimi sei mesi, consentirà alle vetrine dei negozi comunali situati nella Casa Berrina e da tempo sfitti, di tornare a vivere.

"Extra cercava spazi per creare un'esposizione semi permanente del design e dell'arte contemporanea - spiega Prella presentando il progetto -; il Comune aveva le vetrine vuote, Ascom e vari sponsor erano impegnati nella valorizzazione della città in vista del Natale e, grazie a questa concomitanza di fattori, è nato un progetto che ha coinvolto un pool di commercianti".

In pratica, fino al prossimo giugno, le vetrine di via Galileo Ferraris (nella zona dell'antico ospedale) ospiteranno le opere di desing fornite da varie aziende del territorio (AD tappeti, Prella Arredamenti, Bieffe Ceramiche, Borgo Divisione Luce, Giovannini Arredamenti, Mosca Ufficio Stile, Odone Angelo, Raimondo Piero, Sga Ambienti); Atena gas e luce offrià le utenze e metterà a sua volta in mostra oggetti utili per la casa (dai led al purificatore d'aria al termostato intelligente) e belli alla vista, e gli artisti Danilo Marchi Nuti, Benedetta Mori Ubaldini e Collettivo Muto esporranno le proprie opere, mentre Eleuro, writer di Trino, si occuperà di dipingere i pannelli delle vetrine.

"Uno sforzo congiunto - hanno sottolineato il presidente Ascom Antonio Bisceglia e l'assessore Daniela Mortara - per dare un segnale di ottimismo e per far rinascere una via della città un po' in sofferenza".

Nel periodo natalizio - Extra in Vetrina verrà inaugurato nel tardo pomeriggio di venerdì 14 dicembre con un evento che coinvolgerà tutti i commercianti di quel tratto di strada - la zona sarà anche illuminata con fili a tema (per iniziativa di Volvo).

Un'esposizione che fungerà da ponte per il futuro rilancio della zona: "Entro giugno - è l'auspicio dell'assessore ai Lavori pubblici, Michele Cressano - dovremmo essere in grado ai appaltare i lavori di sistemazione delle botteghe creative ottenuti attraverso la partecipazione a un bando relativo ai fondi strutturali europei e daremo così il via a una nuova fase di sistemazione del complesso dell'Antico Ospedale".

leggi ache: TRE INTERVENTI MILIONARI

L'appuntamento è dunque per il venissage open air della manifestazione: venerdì 14 dicembre, nel pomeriggio, il tratto di strada verrà chiuso al pubblico, ci saranno musica e dj set e i commercianti della zona offriranno sconti e degustazioni speciali per accompagnare l'accensione delle luci e delle vetrine rinnovate.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore