/ Politica

Politica | mercoledì 05 dicembre 2018, 08:16

"Smaltimento dell'amianto: dov'è il Piano di Lavoro dell'Atc?"

IL MOVIMENTO 5 STELLE: E' UN DOCUMENTO FONDAMENTALE PER FAR PARTIRE I 114 INTERVENTI PREVISTI TRA VERCELLI E BIELLA"

La sede dell'Atc Piemonte Nord, che gestisce le case popolari a Vercelli

La sede dell'Atc Piemonte Nord, che gestisce le case popolari a Vercelli

Riceviamo e pubblichiamo.

Per i 114 interventi previsti per il rifacimento degli impianti di riscaldamento, relativi al Bando in project financing dell'ATC Piemonte Nord nelle Province di Biella e Vercelli, non è stato presentato neanche un Piano di Lavoro per lo smaltimento dell’amianto all’ ASL.

E' quanto emerso in Consiglio regionale in seguito a un'interrogazione rivolta all'assessore con delega alla Casa Augusto Ferrari. Abbiamo chiesto all’assessore di conoscere nel dettaglio per quali interventi siano stati presentati i Piani di lavoro per lo smaltimento dell’amianto. Ferrari ha chiesto chiarimenti d’urgenza all’Agenzia, ed ha ammesso che non è stato presentato all’ASL nessun Piano di lavoro per lo smaltimento amianto in quanto “sono state adottate soluzioni alternative”.

Il Piano di Lavoro per lo smaltimento amianto è un documento necessario che deve essere presentato all’ASL qualora l’azienda faccia operazioni di rimozione dei manufatti contenenti la pericolosa fibra killer, almeno 30 giorni prima a dell'inizio dei lavori. Lavori che avrebbero dovuto concludersi il 15 ottobre.

Tutti sono a conoscenza del fatto che il pericoloso materiale è presente nelle strutture dell’ATC, e può trovarsi nelle centrali termiche e nelle canne fumarie, oltre che nelle coperture. Tanto che nelle specifiche del bando di gara risultano a carico del concessionario la bonifica dei siti della presenza di amianto se interessati da interventi di riqualificazione e messa a norma.

Ma quali sono queste “soluzioni alternative” messe in atto dal concessionario e su quali immobili sono state applicate? Pretendiamo una risposta completa ed esaustiva e non ci fermeremo finché non l’avremo ottenuta.

Gianpaolo Andrissi, Michelangelo Catricalà (Movimento 5 Stelle)

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore