/ Politica

Politica | mercoledì 05 dicembre 2018, 17:49

Parte dalla sanità la corsa di Roberto Scheda alla carica di sindaco

MARTEDI' SERATA DEDICATA ALL'OSPEDALE SANT'ANDREA, ALLE SUE ECCELLENZE E COME MANTENERE SERVIZI DI ALTA QUALITA'

Il volantino diffuso in vista della serata

Il volantino diffuso in vista della serata

Roberto Scheda, avvocato, ex senatore socialista, e per dieci anni assessore ai Lavori pubblici nelle giunte Corsaro, è ufficialmente il primo candidato sindaco del centro destra a rompere gli indugi, decidendo di accettare la proposta di candidarsi a sindaco della città di Vercelli. "Un progetto appoggiato da cittadini che abbiano a cuore l’interesse esclusivo di Vercelli e da consiglieri comunali che credono alla validità e alla coerenza dell'iniziativa", si legge in una nota diffusa da Vercelli Amica formazione che, per prima ne ha promosso la corsa.
"Scheda - si legge nella nota - ha scelto di motivare la propria candidatura affrontando una alla volta, attraverso una serie di incontri pubblici, i temi cruciali della città. Si incomincia con la sanità, essendo ormai l’Asl diventata la prima Azienda di Vercelli e del Vercellese. L’ospedale di Vercelli vanta alte professionalità in ambito medico, infermieristico e a livello di operatori socio sanitari, ma all’orizzonte vede un futuro incerto perché in questi anni a livello regionale (dove si prendono le decisioni che contano) non ha avuto particolari occhi di riguardo. Occorre dunque votare un sindaco e creare uno staff assessorile in grado, se necessario, di combattere per la causa vercellese, non accettando supinamente le decisioni dall’alto, quale che sia il “colore” della maggioranza che si costituirà in Regione dopo il voto della prossima primavera".
Di questi temi Scheda parlerà martedì 11 dicembre al Modo Hotel, nel corso di una serata aperta a tutti, con inizio alle 20,30. Moderati da Enrico De Maria, dialogheranno con Scheda il primario di Ostetricia e Ginecologia Nicoletta Vendola, il responsabile della Medicina Legale dell’Asl di Novara (e già direttore generale di Biella) Gianfranco Zulian e il capogruppo di Vercelli Amica, l’avvocato Maurizio Randazzo.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore