/ Cronaca

Cronaca | 17 novembre 2018, 13:20

Rubano il diserbante sotto gli occhi dell'agricoltore

NEI GUAI DUE GIOVANI RESIDENTI A CARESANA

Rubano il diserbante sotto gli occhi dell'agricoltore

Si è visto rubare una tanica di fitofarmaco, praticamente davanti agli occhi. Stava effettuando il trattamento in una risaia di sua proprietà e, non potendo sistemare tutto il prodotto sul trattore, aveva lasciato alcune taniche a terra. Mentre era al lavoro, da un'auto, che si era fermata sulla strada a lato del campo, ha visto scendere un giovane che, senza battere ciglio, ha preso la tanica e l'ha caricata sulla vettura che poi è ripartita.

A quel punto l'uomo, un agricoltore 37enne di Pezzana, ha allertato i carabinieri, fornendo una descrizione dell'auto e un identikit del ladro. Nel giro di pochi giorni, le forze dell'ordine sono risalite alla persona che aveva la disponibilità della vettura, un 41 enne di Caresana già noto per vari precedenti e che, al momento del furto, era sottoposto alla misura dell'obbligo di firma, e al giovane che, materialmente, si era impossessato della tanica, un suo amico casalese di 25 anni, pure lui domiciliato a Caresana.

Per quella vicenda, risalente al 2016, i due sono finiti a processo con l'accusa di furto aggravato in concorso: grazie alle testimonianze della parte offesa e del carabiniere di Stroppiana che aveva condotto le indagini, il pubblico ministero ha ricostruito le varie fasi dell'indagine, chiedendo una condanna a quattro mesi e 200 euro di multa.

Richiesta accolta (e aggravata), alla fine, dal giudice Paolo De Maria che ha emesso una sentenza di condanna a sei mesi e 200 euro di multa, oltre al pagamento delle spese processuali.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore