/ Attualità

Attualità | 09 novembre 2018, 09:54

L'"ABC" del rispetto: per la città e i beni di tutti

COMUNE, VOLONTARIATO E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA LANCIANO UN PROGETTO PER COINVOLGERE I CITTADINI NELLA CURA DI VERCELLI

La presentazione del progetto ABC

La presentazione del progetto ABC

L'"ABC" della buona educazione civica passa dal rispetto per le proprietà comuni, ma anche dall'impegno a prendersene cura, in tanti, diversi modi.

E' una proposta di cittadinanza attiva quella rivolta ai vercellesi dal Comune, da Itaca e da un pool di enti che sostengono il progetto "Adotta Bene Comune", iniziativa di volontariato civico finalizzata a migliorare l'aspetto, la fruizione e la qualità della vita della città, dal centro alla periferia.

A presentare il progetto, con il sindaco Maura Forte e il presidente di Itaca, Gabriele Cortella, sono il presidente della Fondazione Crv, Fernando Lombardi, l'amministratore delegato di Asm, Roberto Conte, e i vertidi cell'Ascom, il direttore Andrea Barasolo e il vice presidente Angelo Santarella.

"L'obiettivo - dicono il sindaco e Lombardi - è favorire un cambio di mentalità e fare in modo che i cittadini si sentano parte attiva della cura del bene comune". Non solo un tentativo di porre un freno al vandalismo e allo scarso rispetto del decoro urbamo, ma l'avvio di un percorso per coinvolgere attivamente i cittadini nella creazione di spazi belli, verdi attrattivi. Il tutto attraverso un bando aperto dal Comune al quale possono aderire associazioni di categorie, associazioni di volontariato e gruppi di semplici cittadini.

leggi anche: ABC: COME PARTECIPARE AL PROGETTO

I primi a essere interessati al progetto sono le associazioni di categoria e i commercianti in particolare: Ascom ha aderito da subito e proporrà ai suoi associati di formalizzare la presa in carico di fioriere e di piccoli angoli della città da abbellire, curare e valorizzare con l'organizzazione di iniziative, sulla scorta della positiva esperienza, ormai decennale, avviata con la Provincia e relativa all'adozione delle rotonde sulle tangenziali.

"E' nell'interesse dei cittadini e degli operatori economici avere una Vercelli più bella e attrattava", spiegao Barasolo e Santarella aggiungendo che l'evolversi del progetto verrà poi monitorato attraverso il sito www.ilcommercio.net.

Molto soddisfatto per l'avvio di "Adotto Bene Comune" , ovviamente, Cortella. Vercelli è tra i primissimi centri (con Santhià, Alice Castello e presto Trino) a proporre questa forma di coinvolgimento dei cittadini. Una bella sfida per un'associazione che ha fatto della partecipanza attiva il motore delle proprie attività.

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore