/ Scuola

Scuola | giovedì 08 novembre 2018, 09:24

Insegnare la religione, oggi

PERCORSO DI AGGIORNAMENTO PER I DOCENTI (MA ANCHE PER CHI INSEGNA ALTRE DISCIPLINE) A 25 ANNI DAL NUOVO CONCORDATO

Carla Barale, presidente Uciim

Carla Barale, presidente Uciim

L’Ufficio Scuola dell’Arcidiocesi di Vercelli e la sezione vercellese dell’UCIIM hanno predisposto un articolato percorso di aggiornamento per gli insegnanti di religione, che prenderà il via sabato 17 novembre presso il seminario (dalle ore 15,30 alle ore 17,30). In prossimità del 25° anniversario della revisione dell’Intesa tra Stato italiano e Santa Sede siglata il 22 febbraio 1984, è parsa utile una riflessione sull’insegnamento della religione nella scuola di oggi, a partire dalla ridefinizione dei suoi fondamenti.

“Il punto di partenza deve essere l’arricchimento della spiritualità – dichiara il direttore dell’Ufficio Scuola, Giovanni Garlanda - in modo da inserire la nostra attività didattica in un orizzonte ideale chiaro e coerente, dal quale trarre i fondamenti per operare nelle classi, dall'Infanzia alle Superiori. Per trasmettere la ricchezza di Dio e del Vangelo dobbiamo essere ‘ricchi dentro’ e questa ricchezza dobbiamo accoglierla, coltivarla e farla fruttificare: questo è il compito ‘speciale’ degli insegnanti di religione”.

Così il primo incontro non poteva che parlare di Dio: il titolo dell’intervento è infatti "A partire da Dio". Relatore d’eccezione sarà Sergio Givone, docente emerito di estetica all’Università di Firenze, il cui ultimo libro "Quant’è vero Dio" indaga proprio l’essenza della religione e il bisogno insopprimibile di essa che anima la vita dell’uomo. A questo primo appuntamento ne seguiranno altri cinque. La presidente dell’UCIIM, Carla Barale, li riassume così: “Si parlerà della Bibbia, fonte primaria per la conoscenza della religione cristiana, e di come proporla in classe; affronteremo il delicato rapporto tra la pastorale della Chiesa e l’attività didattica nella scuola pubblica e cercheremo di fornire strumenti per un approccio corretto al mondo psicologico ed emotivo dei giovani di oggi in riferimento alla religiosità; incontreremo infine il responsabile nazionale per l’insegnamento della religione, don Daniele Saottini”.

Gli incontri (aperti ovviamente anche ad altri insegnanti di altre discipline) saranno validi ai fini dell’aggiornamento; verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore