/ Arte e Cultura

In Breve

Arte e Cultura | giovedì 08 novembre 2018, 10:15

La Rivoluzione russa non è mai scoppiata

FRANCO RICCIARDIELLO PRESENTA SABATO ALLA MONDADORI IL SUO ULTIMO LIBRO "NELL'OMBRA DELLA LUNA"; DIALOGA CON LUI VALERIA DI TANO

Franco Ricciardiello e la copertina dell'ultima sua creatura letteraria

Franco Ricciardiello e la copertina dell'ultima sua creatura letteraria

Sabato 10 novembre, alla Mondadori Bookstore, ore 18, lo scrittore vercellese Franco Ricciardiello presenta "Nell’ombra della luna" (Odoya Edizioni); dialogherà con lui Valeria Di Tano.


Il libro. La Rivoluzione Russa non è mai scoppiata, ma durante la Grande Depressione il movimento sindacale ha preso il potere negli USA e trasformato il paese in una repubblica socialista. All'inizio degli anni Cinquanta, i servizi segreti dell'Italia fascista pensano che Fermi negli Stati Uniti stia costruendo una bomba atomica: Andrea, uno studente universitario, viene reclutato per spiare gli scienziati espatriati per ragioni politiche. All'università del Michigan Andrea conosce Anna, che ha scoperto l'esistenza di un esperimento compiuto vent'anni prima da Einstein con una cavia da laboratorio. Sulle tracce dell'esperimento, i due incontrano il folksinger Woody Guthrie, che durante la rivoluzione socialista negli anni Trenta aveva accompagnato la zia di Anna, la fotografa italiana Tina Modotti, durante un reportage per documentare le condizioni di vita della popolazione rurale. Aiutata da Charlie Chaplin, Tina Modotti aveva rinvenuto un documento in cui si parlava della Russia come di una repubblica socialista, una testimonianza proveniente da un universo parallelo...

L'AUTORE
Inizia a pubblicare all'età di vent'anni, nel 1981, su un volume dell'Editrice Nord che raccoglie i partecipanti al concorso letterario riservato agli abbonati, proseguendo con numerosi racconti e saggi su riviste e antologie anche a grandissima diffusione: tra i più venduti i racconti Torino (60.000 copie) e il cyberpunk Saluti dal lago di Mandelbrot (10.000 copie) entrambi su Millelire/Stampa Alternativa).

Nel 1998 vince la IX edizione del Premio Urania con il suo secondo romanzo Ai margini del caos pubblicato da Arnoldo Mondadori Editore nella collana Urania e tradotto in Francia dall'editrice Flammarion; si tratta di un thriller intorno al celebre dipinto L'isola dei morti di Arnold Böcklin e agli ultimi giorni di Hitler nel Führerbunker di Berlino. Sempre per la collana Urania nel 2002 pubblica Radio aliena Hasselblad, romanzo di fantascienza classica.

Interessato alle problematiche della scrittura creativa, collabora all'enciclopedia a dispense Scrivere della Rizzoli (è autore del testo sullo stile letterario nel V volume). Ha insegnato scrittura creativa a Biella, Vercelli e Genova e tenuto seminari sulla letteratura a Torino, Napoli, Cosenza e Novara.

La sua carriera di scrittore prende una svolta verso la letteratura gialla; nel 2002 vince il VII Premio di narrativa poliziesca inedita Orme Gialle (per racconti); nel 2005 è primo classificato al premio Gran Giallo Città di Cattolica con il racconto intitolato Battaglia d'Anghiari, pubblicato in appendice al numero di marzo 2005 del Giallo Mondadori; nel 2007 ottiene il premio Delitto d'Autore promosso dall'ACSI con il suo quarto romanzo Autunno Antimonio, pubblicato nel 2008 dalla stessa associazione per i propri aderenti.

A partire dal 2010 inizia a pubblicare nuovi racconti di fantascienza su una serie di antologie curate da Gian Filippo Pizzo per diverse case editrici, e dal 2016 approda in maniera organica all'editoria elettronica, con la collaborazione alla milanese Delos Books; il suo settimo romanzo, Termidoro è pubblicato soltanto in ebook, preceduto e seguito da altri romanzi brevi.

Nel 2017 appare la sua prima opera non di fiction, Storie di Parigi, da una parte resoconto di una camminata di una settimana tra gli arrondissement della capitale francese, dall'altra collezione di una serie di storie che raccontano la vita di uomini e donne di cinema, scrittori e musicisti, partendo dai luoghi dove vissero, dove ambientarono la propria narrativa, o dove girarono scene di film.

Ricciardiello collabora con la webzine Carmilla on line.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore