/ Cronaca

Cronaca | 23 ottobre 2018, 18:30

Nell'alloggio lasciato aperto droga, bilancini e materiale per confezionare le dosi

FINISCE NEI GUAI UN VERCELLESE DISTRATTO: A DARE L'ALLARME LA VICINA CHE, FORSE, TEMEVA UN FURTO

Nell'alloggio lasciato aperto droga, bilancini e materiale per confezionare le dosi

Esce di casa lasciando la porta aperta; una vicina si preoccupa perché dall'alloggio nessuno risponde alla sue chiamate e allerta le forze dell'ordine. Che, al loro arrivo, trovano una sorpresa: sul tavolo della cucina, in bella mostra, c'è un vasetto contenente marijuana.

E' partita da un atto di cortesia tra vicini di casa l'attività che ha portato gli agenti della Polizia a denunciare un giovane vercellese con l'accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio.

La telefonata allarmata di una donna, che segnalava la strana situazione nell'alloggio del vicino di casa, ha infatto spinto i poliziotti a precipitarsi per un sopralluogo, anche per accertarsi che non fossero stati commessi reati tipo un furto (o qualcosa di peggio).

Invece, all'arrivo, gli agenti hanno constatato che la casa era vuota e che però, su un mobile della cuncina, faceva bella mostra di sé un barattolino di marijuana. Alla luce di ciò gli agenti hanno perciò contattato il padrone di casa, un giovane vercellese che, appena rientrato, è stato sottoposto a perquisizione, estesa poi all’appartamento.
All’interno di un mobile del salone sono stati trovati alcuni barattoli contenenti sostanza stupefacente, oltre che un bilancino di precisione e alcuni oggetti idonei al confezionamento delle dosi di droga.
Gli agenti della Volante hanno quindi deciso di accompagnare il giovane in Questura, sequestrando la droga, per un peso di oltre 250 grammi.

Il vercellese è stato quindi indagato in stato di libertà per detenzione illecita di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore