/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 20 ottobre 2018, 14:48

Grieco: «Attorno alla squadra si respira fiducia»

«DOVREMO FARE MOLTA ATTENZIONE AL PONTEDERA. SI CHIUDONO E POI SONO BRAVI NELLE RIPARTENZE» - SUBITO COMI E MORRA?: «FORSE»

Vito Grieco

Vito Grieco

Pro Vercelli, quarta vittoria consecutiva cercansi: per volare.
Ma - si è visto contro l'Albissola e si è rivisto ancor di più contro la Pro Patria - con il Pontedera non sarà una passeggiata.
Vediamo cosa ne penso Vito Grieco.

«Contro la Pro Patria, che è una squadra organizzatissima, è stata una partita difficile, non posso che essere soddisfatto, quindi, della prestazione e naturalmente del risultato. Non sarà facile nemmeno con il Pontedera. Giocano con un 3-5-1-1 molto guardingo, sempre diversi giocatori dietro la linea della palla, attenti a far partire le ripartenze. Dovremo fare attenzione, sfruttare il giro palla».

Le armi della sua Pro.
«Al primo posto c'è il gruppo, poi viene l'aspetto agonistico: dobbiamo correre più degli avversari o, alla peggio, almeno come loro. E infine viene l'aspetto tattico».

Schiererà due attaccanti?
«Gli attaccanti (Morra e Comi - ndr) stanno bene. Non escludo di farli giocare e di ricorrere al 4-4-2. Vedremo domani».

Sette partite nei prossimi 21 giorni. Terrà a riposo qualcuno?
«No, adesso pensiamo al Pontedera, da lunedì penseremo al Piacenza».

Azzi è un esterno cha ha tanta corsa, bravo ad attaccare ma anche a difendere. I due fratelli Gatto, Leonardo e Massimiliano, hanno invece caratteristiche più offensive. Sono compatibili?
«Se stanno bene sì, sono compatibili, al momento non sono al massimo della forma. Una Pro Vercelli ultraoffensive potrebbe prevedere le due punte e, appunto, i due Gatto, ma non è il momento».

Mister va bene tutto, per ora (e toccando ferro). Il mister azzeccato. I vecchi che giocano motivati. I giovani che sono un valore aggiunto. Gli acqusiti (Azzi, Crescenzi, Milesi, Bellemo, e anche Schiavon che figura tra i convocati) sembrano okay. Quelli che sembravano i punti deboli della squadra - Morra e Nobile - stanno smentendo tutti. Manca l'entusiasmo del tifo.

«No, il tifo c'è. C'è stato contro la Carrarese e c'è stato a Busto, dove ci ha seguito un bel gruppo di tifosi. Noi dovevamo richiamare il pubblico e il pubblico sta rispondendo. Per il resto son d'accordo: dal 10 luglio sta andando tutto per il verso giusto, attorno alla squadra c'è un clima positivo».

I convocati, dunque sono 23. Rientra Schiavon. Foori per infortunio, oltre a Simone Rosso, anche Gerbi e l'esterno d'attacco Paolo Grillo.

 

 

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore