/ Cronaca

Cronaca | martedì 16 ottobre 2018, 09:15

Arresti domiciliari "allegri" per un dominicano: spacciava e si faceva le canne in compagnia

DOPO LA SEGNALAZIONE ALLA POLIZIA, ORA E' FINITO IN CARCERE

Arresti domiciliari "allegri" per un dominicano: spacciava e si faceva le canne in compagnia

Era ai domicililari, ma non aveva certo interrotto la sua attività di spacciatore. Anzi nel condominio in cui viveva era un continuo via vai di persone e, dal suo appartamento, proveniva spesso un odore di stupefacente che, alla fine, ha convinto un vicino di casa esasperato a fare la segnalazione alla Questura.

L’uomo lamentava un frequente passaggio di persone sospette e un forte odore di marijuana proveniente da una casa del condominio stesso.
Gli uomini della Volante hanno così deciso di controllare un ragazzo dominicano, residente nel palazzo, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari a seguito di condanna derivante da numerosi reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

All'arrivo, gli agenti lo hanno trovato a fumare marijuana insieme ad altri due ragazzi italiani, di cui uno già noto per i suoi trascorsi penali.

I poliziotti hanno quindi deciso di sottoporre a perquisizione l'alloggio non trovando nulla; invece, nella mansarda adibita a ripostiglio, la cui chiave di accesso era nella disponibilità del ragazzo, in uno scatolone, erano presenti alcune dosi di marijuana e alcune dosi di cocaina pronte per essere vendute. Inoltre sono stati trovati anche un bilancino di precisione e il materiale necessario al confezionamento della droga.

Il dominicano è così stato arrestato per possesso di sostanza stupefacente finalizzato allo spaccio e, in seguito alla richiesta di aggravamento della misura penale a cui era sottoposto, è finito in una cella del carcere di Billiemme.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore