/ Cronaca

Cronaca | lunedì 15 ottobre 2018, 10:05

Sul cappello, sul cappello che noi portiamo

DOMENICA 14 OTTOBRE, VERCELLI ABBRACCIA GLI ALPINI: FOTO E VIDEO (TAURINENSE E ALPINI VERCELLI) DELLA GRANDE SFILATA - GIOVANNI, PENNA NERA DI 102 ANNI, REDUCE DI RUSSIA

Sul cappello, sul cappello che noi portiamo

E' stata la giornata dell'orgoglio alpino per le Penne Nere vercellesi, l'amministrazione comunale e tutti coloro che hanno collaborato all'organizzazione della 21° Adunata del 1° Raggruppamento Alpini. Tre ore di sgilata, seguita con entusiasmo dai vercellesi e dalle tantissime persone che sono arrivate in città al seguito degli Alpini.

Viale Rimembranza, corso Palestro e corso Libertà sono pieni di gente che assiste, applaude e scatta foto, mentre migliaia di Alpini, giunti da Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Francia, ma anche dal centro Italia, sfilano dietro ai vessilli carichi di medaglie d'oro conquistate sui campi di battaglia e agli striscioni sezionali in cui passato e presente di fondono in messaggi di speranza, pace, impegno sociale.

Moltissimi i sindaci che accompagnano le varie delegazioni e le Fanfare, tra cui quella della Brigata Alpina Taurinense, che ha aperto la sfilata accolta dagli applausi.

Una giornata speciale anche per i vercellesi, che hanno fatto sentire la loro risposta affettuosa agli Alpini e che hanno apprezzato, per una volta, di trovarsi al centro di un'iniziativa così importante.

Tra i tanti personaggi presenti alla sfilata, l'Alpino Giovanni, 102 anni portati splendidamente, reduce della Campagna di Russia. Senza batter ciglio ha atteso con il suo gruppo torinese il turno per percorrere l'itinerario della sfilata prendendosi un surplus di applausi da parte di chi veniva in contatto con la sua storia.

Una bellissima giornata che ha degnamente concluso la settimana "Alpina" e i lunghi mesi di lavoro mecessari per organizzarla.

fr

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore