/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 01 ottobre 2018, 00:41

Mammarella: «Dobbiamo diventare più squadra»

GRIECO: «SABATO CON LA CARRERESE UN BEL BANCO DI PROVA PER NOI» - SECONDO: «ORA VEDIAMO COME FINISCE LA QUESTIONE RIPESCAGGI»

Carlo Mammarella

Carlo Mammarella

«Sull’1-1 l'Albissola è rimasta in 10, e noi abbiamo avuto una punizione importante con Da Silva. Poi però, su rimessa laterale, abbiamo preso un gol che non dovevamo prendere. Non so cosa sia successo. Nella ripresa siamo partiti molto bene, abbiamo pareggiato, poi segnato la terza rete, ma lì ci siamo accontentati del vantaggio, e così non va bene».

Chiaro mister Grieco è contento: ma punta l'indice sulle cose che non gli sono piaciute.

«Partite facili non ce ne sono, e oggi ne abbiamo avuto la controprova. Sabato arriva una grande squadra, la Carrarese infatti ambisce alla B e ha un ottimo tecnico. Sarà un bel banco di prova per noi».


È in sintonia col il tecnico Carlo Mammarella: «Era importante partire con il piede giusto e così è stato, ma adesso dobbiamo guardare in avanti. In settimana, comunque, il mister ci farà analizzare la partita, così da evitare di commettere certi errori. Se si fanno le cose che proviamo in allenamento possiamo arrivare facilmente in area e creare occasioni da gol. Se invece giochiamo a testa bassa non andiamo da nessuna parte. Solo diventando squadra potremo fare qualcosa di importante».


Chi è soddisfatto dell'esordio e dei tre punti è il presidente Massimo Secondo, che giustamente ricorda che «venivamo da un lungo periodo di inattività. Le amichevoli sono molto diverse dalle gare ufficiali e inoltre c’era la tensione del ripescaggio. Il giudizio complessivo, comunque, è positivo, molto positivo».

Capitolo ripescaggio.

«Domani – dice Secondo - ci sarà la sentenza di primo grado del Tribunale federale. Non ci aspettiamo molto. Ci sono voci di un intervento del Governo in tema di giustizia sportiva per abbreviare i giudizi e arrivare finalmente a una definizione. Vediamo».

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore