/ Cronaca

Cronaca | 17 settembre 2018, 13:05

Esce dal coma e scopre di essere accusato di omicidio

PROTAGONISTA UN UOMO DI CASALE DI 67 ANNI

Esce dal coma e scopre di essere accusato di omicidio

Si sveglia dal coma dopo tre mesi e scopre di essere accusa di omicidio.

Antonino Paratore, 67 anni, di San Salvatore Monferrato, era ricoverato dallo scorso maggio all'ospedale di Casale, in coma per avvelenamento da acido muriatico. Secondo l'ipotesi accusatoria, l'uomo avrebbe avvelenato la sorella Rosangela di 73 anni, cieca dalla nascita e invalida, e poi avrebbe tentato il suicidio.

La donna era morta prima del ricovero, mentre il fratello, portato in condizioni gravissime al Santo Spirito, ha lottato per mesi tra la vita e la morte.
Ora che è uscito dal coma, Paratore ha scoperto le gravi accuse che pendono sul suo conto.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore