/ Attualità

Attualità | venerdì 14 settembre 2018, 19:43

Asl: arrivano 712mila euro per ridurre le liste d'attesa

VIA LIBERA AL PIANO DELL'AZIENDA SANITARIA: ECCO QUALI SETTORI VERRANNO POTENZIATI

Abbattimento delle liste d'attesa: all'Asl Vercelli sono stati assegnati 712.892,96 euro, da utillizzare per ridurre i tempi di accesso alle visite di endocrinologica, oculistica, neurologica e per gli esami di ecografia addome, ecografia capo e collo, ecografia mammella, mammografia.

E' stato presentato venerdì, in Regione, il piano per l'abbattimento delle liste d'attsa. La Regione, con un primo stanziamento di 10 milioni di euro per ridurre le liste d’attesa, a cui si aggiungeranno nei prossimi giorni altri 4 milioni per l’acquisto di attrezzature e apparecchiature mediche, ha messo a disposizione delle Asl piemontesi risorse aggiuntive cui attingere per l'erogazione dei servizi diagnostici.

L’obiettivo dei piani è ridurre le liste d’attesa per esami e visite specialistiche partendo dalle situazioni più critiche: ogni Asl ha individuato le priorità da cui iniziare e ha definito il rispettivo fabbisogno di prestazioni. I fondi dovranno essere destinati all’estensione degli orari di apertura di strutture e ambulatori, l’aumento del personale dove necessario, la contrattualizzazione di prestazioni aggiuntive con il privato accreditato.

“Abbiamo finanziato integralmente i piani presentati dalle aziende sanitarie e le prestazioni aggiuntive previste. Nei prossimi giorni approveremo un’altra delibera con cui stanzieremo ulteriori fondi per l’acquisto di nuove attrezzature, utilizzando i risparmi ottenuti dalle aziende sanitarie nel 2017 - sottolinea l’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta - Possiamo dire dunque di aver mantenuto gli impegni. Queste risorse ora andranno utilizzate velocemente dalle aziende sanitarie e serviranno per aumentare le prestazioni dal 1° ottobre fino a tutto il 2019”.

La Regione effettuerà un monitoraggio costante e valuteremo mese per mese l’esito dei piani. La riduzione delle liste d’attesa rientra d’altronde fra gli obiettivi principali assegnati ai direttori generali, ci sarà dunque un controllo stringente sui risultati da parte dell’assessorato.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore