/ Attualità

Attualità | venerdì 14 settembre 2018, 07:58

Alpini: al via la maxi esercitazione di Protezione Civile

TRE GIORNI DI LAVORO A FAVORE DELLA CITTA' E DOMENICA UNA GRANDE SFILATA

Prende il via oggi la maxi esercitazione per la Protezione civile degli Alpini che, fino a domenica, porta in città oltre 400 Penne Nere impegnate nella bonifica di aree dismesse, nella messa in sicurezza di zone a rischio idrogeologico e nella pulizia degli alvei di alcuni corsi d’acqua che attraversano la città.

Un assaggio del Raduno di ottobre, quando in città arriveranno gli Alpini di Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e vicina Francia per l’adunata annuale del Primo Raggruppamento. Sono circa 420 volontari appartenenti alla Colonna mobile di Protezione civile dell’Ana attesi per il week end.

A coordinare la fase di preparazione, insieme al presidente Piero Medri e al vice presidente vicario Flavio Negro, è Ezio Mancin, referente della Protezione civile per la sezione di Vercelli: «Con l’amministrazione comunale - dice - abbiamo individuato alcune criticità sulle quali, nella giornata di sabato lavoreranno le squadre di volontari».

Sette le zone in cui gli Alpini saranno al lavoro: dall'ex Macello di via Restano all'Isola, alla strada per Olcenengo, all'area dismessa dal demanio militare all'aeroporto Delprete. «Vogliamo intervenire - spiega l’assessore alla Protezine civile, Carlo Nulli Rosso - soprattutto sul tema della bonifica di aree dismesse da restituire alla collettività e sulla protezione dell’abitato dai rischi collegati all’assetto idrogeologico del territorio».

Per ciascuno dei sette cantieri sono state predisposte schede di approfondimento con l’analisi degli degli interventi, il calcolo dei rischi, il numero di persone che dovranno essere impiegate - e che variano dalle 15 alle 150 -, i materiali occorrenti.

In centro, il cortile della palestra Mazzini sarà deputato a ospitare la struttura ricettiva e la cucina per la ristorazione. 

Domenica, da piazza Roma, intorno alle 10, partirà la sfilata dei gruppi che, percorrendo viale Garibaldi, Lago D’Azzo e via Giovine Italia, arriveranno in piazza Cesare Battisti dove alle 11 verrà officiata la messa e dove si terranno i discorsi di chiusura e la consegna degli attestati. Benvenuti Alpini, dunque. E buon lavoro.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore