/ Scuola

Scuola | lunedì 10 settembre 2018, 07:21

Si torna in classe: i numeri della scuola vercellese

GLI AUGURI DI SINDACO E ASSESSORE PER IL PRIMO GIORNO DI SCUOLA

Questa mattina, lunedì 10 settembre, tornano in classe 21.357 alunni nella provincia di Vercelli: si apre un anno scolastico che vede una netta contrazione nel numero di alunni della scuola materna, a fronte di una sostanziale tenuta negli altri ordini.

La campanella suona dunque per 3.080 allievi della scuola d’infanzia, suddivisa in 153 sezioni; 360 le classi della primaria, per un totale di 6.456 alunni. Sono 4.401 iscritti alle medie, con 215 classi, e ben 7.420 i ragazzi che affronteranno il ciclo di studi superiori, suddivisi in 358 sezioni.

A tutti loro, ma anche a insegnanti, dirigenti e personale Ata, il sindaco di di Vercelli, Maura Forte, e l'assessore alla Scuola, Maria Moccia, hanno inviato questa lettera di auguri.

Stimatissimi Dirigenti, Docenti e Personale ATA
    carissimi Studenti,

è sempre per me un vero piacere partecipare con tutti voi all’inizio dell’anno scolastico.
Lo è in quanto insegnante che non dimentica la frenesia e le aspettative del nuovo percorso e lo è in quanto il mio attuale ruolo fa sì che io conti molto sul messaggio educativo che la Scuola riesce a dare a chi domani sarà parte integrante e significativa della società che vive e lavora in questa Città.
Oggi disponiamo di strumenti di conoscenza di cui mai nella storia qualcun altro ha potuto usufruire, ma è fondamentale che voi, ma anche tutti noi, si impari a utilizzarli con giusta cognizione e io ritengo che nessuno meglio degli insegnanti e niente più del mondo della scuola possano aiutarvi a questo proposito.
La Scuola è quotidianità di momenti sereni e di altri meno, di impegno e di soddisfazioni e offre l’enorme opportunità del confronto: tra studenti, tra insegnanti e allievi, tra la Scuola stessa e le famiglie. Il confronto alimenta la capacità di apprendere dagli altri, per sé stessi e per gli altri, il confronto costruisce.
La Scuola costituisce il modello della società in cui ci si troverà a vivere, a lavorare, ad assumersi impegni nei confronti dei propri cari, ma anche di chi vive nella nostra Città o nel nostro Paese. Siamo al secondo anno di esperienza con il Consiglio Comunale dei Ragazzi: l’ho trovato un ottimo “allenamento” per giovani e adulti. I ragazzi apprendono con responsabilità i meccanismi amministrativi della loro Città, aiutati dai loro insegnanti e noi amministratori impariamo ad ascoltare le istanze di una fascia d’età che ha legittime esigenze e aspettative.
Non mi stancherò mai di ripetere che il patrimonio di nozioni, ma soprattutto l’insieme di cultura che la Scuola fornisce è e rimarrà sempre degli allievi…nessuno e niente mai potrà toglierlo loro.
Per cui, ragazzi, considerate il prossimo anno scolastico come parte di questo dono che rimarrà con voi tutta la vita e fatene tesoro.
Un augurio di cuore, mio e dell’assessore all’Istruzione Maria Moccia, per un anno sereno e denso di soddisfazioni. 
Grazie dell’ impegno di tutti voi .
Buon lavoro !
Maria Moccia e Maura Forte

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore