/ Cronaca

Cronaca | 10 settembre 2018, 19:01

Vide Bessi prima dell'omicidio: c'è un indagato per la morte del ciclista?

INDISCREZIONE DEL TGR PIEMONTE, MA LA PROCURA NON CONFERMA NE' SMENTISCE

Vide Bessi prima dell'omicidio: c'è un indagato per la morte del ciclista?

Secondo un'anticipazione del Tg3 Piemonte ci sarebbe un indagato per la morte di Antonello Bessi, il ciclista di 57 anni assassinato martedì mattina nel suo garage-laboratorio del rione Canadà.

Si tratterebbe di un uomo suo coetaneo, in cura per problemi psichiatrici, al quale sono stati sequestrati indumenti e scarpe. L'uomo, che era tra le molte persone sentite nel corso degli interrogatori, avrebbe detto di essere passato, quella mattina, dal laboratorio di Bessi, ma intorno alle 7 quando il ciclista era ancora vivo.

Il Procuratore Pier Luigi Pianta, però, non conferma né smentisce l'indiscrezione. "Si tratta di un'indagine difficile e complessa - commenta - che stiamo portando avanti su più fronti".

Dagli inquirenti non trapelano, dunque, altre informazioni, se non che l'indagine sta prendendo in esame tutti gli aspetti: dalla vita privata della vittima a quella professionale, ma non si trascura nemmeno la pista del delitto nato sull'onda di un improvviso litigio con qualcuno che era entrato nei locali di via Walter Manzone. Intanto, nelle prossime ore, dovrebbe essere firmato il nulla osta per i funerali dello sfortunato artigiano.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore