/ Salute

Salute | giovedì 23 agosto 2018, 16:46

"Due anni di attesa per essere presi in carico dal logopedista dell'Asl"

DURISSIMO ATTACCO DEL PARLAMENTARE PAOLO TIRAMANI: "QUESTI TEMPI VIOLANO I DIRITTI DEI BAMBINI A RICEVERE TERAPIE ADEGUATE"

Paolo Tiramani

Due anni di attesa per la "presa in carico" di un paziente che necessita di logopedia. "Ma secondo l'Asl è normale?" domanda polemico il parlamentare vercellese Paolo Tiramani.

“E’ noto che a Vercelli e provincia un piccolo paziente debba aspettare due anni per la presa in carico da parte di un logopedista dell’AslL, dopo la necessaria visita specialistica neuropsichiatrica infantile - dice il parlamentare della Lega Salvini Premier - credo che sia una cosa che lede il diritto dei pazienti, tanto più se pediatrici e in età evolutiva, di avere le necessarie cure nei tempi corretti; inoltre questo determina il sempre maggior ricorso alle visite private per chi se lo puà permettere, mentre la maggior parte delle famiglie fa molta fatica ad arrivare a fine mese e magari rinuncia o ritarda le necessarie terapie, che nell’età evolutiva, nei bambini, significa ridurre le possibilità di successo o di recupero”.

Tiramani in paricolare attacca la Direzione ASL Vercelli: “Fermo restando che il personale medico e di comparto, e in particolare i logopedisti, fanno il massimo in ristrettezze di organico, mi chiedo come mai si arrivi a questo punto senza poter aumentare l’organico dei reparti che hanno queste criticità” dice.

E poi va oltre: “Se addirittura pure in questo campo si arrivasse paradossalmente a chiedere a cooperative private di integrare il servizio, assieme a tutte le altre alle quali i è rivolta l’Asl Vercelli, mi chiedo cosa serva avere una Direzione Generale e Sanitaria dell’Asl, con i loro stipendi, visto che la programmazione sanitaria nella provincia di Vercelli è risultata così deficitaria”.

La logopedia è una branca multidisciplinare che attraversa varie specialità, e che in ambito neuropsichiatrico infantile si occupa di elaborare diagnosi e fornire terapie principalmente nei campi neurocomportamentali come l’autismo, e neurologici e neuropsicologici come nel ritardo di sviluppo del linguaggio, nei disturbi dell'apprendimento, nella dislessia, nei ritardi mentali e nei disturbi dell'attenzione e del linguaggio.

“Mi chiedo cosa pensi il Direttore Sanitario Pasqualucci del fatto che se una famiglia che non si può permettere visite private, deve aspettare due anni, e come in questi anni lo stesso Direttore Saniotario abbia pensato di fare per risolvere la situazione”.

La chiusura del parlamentare vercellese, che opera anche nella commissione sanità, è per la Legge Balduzzi e il Governo Regionale: “Farò di tutto per togliere certe storture da una legge nata pensando più alle grandi città che ai territori come il nostro; in accoppiata con una legge da revisionare interamente, abbiamo avuto forse il peggiore governo regionale della Sanità di sempre, da parte del Pd, che è risultato disastroso, e anche per questo che sono convinto che alle vicine elezioni Regionali il Pd sarà spazzato via per la sua inconcludenza”.

La logopedia è una branca multidisciplinare che attraversa varie specialità, e che in ambito neuropsichiatrico infantile si occupa di elaborare diagnosi e fornire terapie principalmente nei campi neurocomportamentali come l’autismo, e neurologici e neuropsicologici come nel ritardo di sviluppo del linguaggio, nei disturbi dell'apprendimento, nella dislessia, nei ritardi mentali e nei disturbi dell'attenzione e del linguaggio.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore