/ Cronaca

Cronaca | 21 luglio 2018, 14:47

Truffa sventata, grazie all'occhio vigile dei cittadini

BECCATI TRE INDIVIDUI CON MOLTI PRECEDENTI ALLE SPALLE

Truffa sventata, grazie all'occhio vigile dei cittadini

Vedono due uomini, sulla cinquantina, aggirarsi intorno a un condominio con fare sospetto. Uno si infila per le scale, l'altro, invece, suona ai citofoni.

Così, dopo averli tenuti d'occhio, un vercellese (residente nel palazzo in cui i due erano stati notati) e un commerciante di un negozio vicino, compiono una piccola "indagine privata", tenendo occuapti i due strani individui fin quasi all'arrivo delle forze dell'ordine. Il commerciante si avvicina all'uomo fermo accanto ai campanelli, cinquantenne, con borsa portacomputer a tracolla e si informa sui motivi della sua presenza.
Per tutta risposta, l'altro gli dice di essere un agente della nota marca di elettrodomestici “Folletto” assumendo subito un atteggiamento agitato e allontanandosi precipitosamente lungo la via.
Dopo aver percorso alcune decine di metri ed essersi messo al telefono, l'uomo incontra un terzo individuo con il quale si dilegua.

All'arrivo, gli uomini della Squadra Mobile notano un’autovettura a bordo della quale si trovano i tre soggetti corrispondenti alla persone segnalate. L’auto viene dunque seguita e successivamente fermata.

Dai primi accertamenti gli occupanti risultava gravati da numerosi precedenti di polizia e di giustizia per reati contro il patrimonio. Nel veicolo, sottoposto a perquisizione, vengono altresì rinvenuti passamontagna, guanti e numerosissimi attrezzi atti allo scasso, tra cui grimaldelli, chiavi e cacciaviti.

I tre presunti truffatori, condotti in Questura per ulteriori accertamenti, sono stati denunciati per porto di armi od oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli ed immediatamente  allontanati dalla città con  tre provvedimenti di foglio di via obbligatorio per Torino, loro comune di residenza.

La positiva conclusione della storia  fa ritenere che le campagne di informazione poste in essere da tutte le Forze di Polizia, volte a sensibilizzare l’attenzione del cittadino sull’odioso fenomeno delle truffe, stiano dando i primi frutti.

Da gennaio ad oggi sono state portate a termine, in tutta la Provincia, una decina di truffe, a fronte degli innumerevoli tentativi non andati a buon fine, grazie alla prontezza di spirito dei cittadini, anche di una certa età, che hanno subito avvisato le forze dell’ordine.
Le forze dell'ordine raccomandano dunque di mantenere alta la soglia di attenzione, soprattutto in vicinanza dell’esodo estivo: a titolo esemplificativo, si segnalano alcuni episodi registrati ultimamente in provincia,  come il tentativo di truffa posto in essere da sconosciuti che, presentandosi quali avvocati, richiedono alla vittima denaro, in cambio della chiusura bonaria di asserite problematiche legali in cui figli o congiunti sarebbero incappati o anche quello posto in essere da soggetti che tentano di fare accesso negli appartamenti delle vittime prescelte fingendosi addetti di ditte subappaltatrici per le forniture di utenze domestiche.In questi casi, si raccomanda di diffidare di persone sconosciute e di contattare subito il 112 o, nei casi dubbi, le ditte interessate da lavori.  
 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore