/ Cronaca

Cronaca | 19 luglio 2018, 10:29

Tenta di rapinare le Poste del rione Isola e malmena la direttrice

ARRESTATO DALLA VOLANTE UN UOMO GIA' NOTO PER NUMEROSI PRECEDENTI E CLIENTE ABITUALE DELL'UFFICIO

Tenta di rapinare le Poste del rione Isola e malmena la direttrice

Sabato, un uomo, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti penali, ha avvicinato alle spalle la direttrice dell'Ufficio postale dell'Isola, puntandole una pistola alla schiena, nel momento in cui si accingeva ad aprire il cancello sul retro che dà accesso all’Ufficio Postale del rione Isola.

La donna, percependo la presenza di qualcuno alle spalle e sentendosi toccare sulla schiena da un oggetto si è voltata d’istinto, dando il via a una colluttazione con il malvivente che l'ha scaraventata violentemente a terra, causandole numerose ferite ed escoriazioni.

Per sua fortuna, in zona, stava transitando un equipaggio della Volante impegnato in un servizio di controllo del territorio: allertata la sala operativa, gli agenti si sono subito precipitati in soccorso della signora.

Alla vista della Polizia l’uomo tentava la fuga; ne nasceva quindi un inseguimento con i poliziotti che non perdevano mai di vista il malvivente che riusciva, però, a rifugiarsi all’interno di un condominio poco distante. Il rapinatore, correndo nello stretto corridoio che attraversa i vani delle cantine al piano terra dello stabile, saliva le scale fino al primo piano dove gli agenti sono riusciti a fermarlo sull’uscio di un appartamento e a sottoporlo a perquisizone personale senza però, in un primo momento, rintracciare la pistola con cui aveva minacciato la direttrice dell’ufficio postale.

Gli uomini della Volante, diretta dal commissario capo Gianluca Tuccillo, hanno così deciso di estendere la perquisizione al locale cantine del condominio dove la pistola è stata trovata all’interno di una cassetta nascosta in cantina.
Gli agenti hanno potuto così verifcare che la pistola era a salve ma in tutto e per tutto identica ad una pistola vera, nonché priva del tappo rosso.

L’uomo, successivamente riconosciuto dalla direttrice dell’Uffico Postale in quanto cliente abituale, veniva, quindi, arrestato per il reato di tentata rapina a mano armata e condotto, su indicazione del magistrato di turno, alla casa circondariale di Vercelli a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’arresto è stato poi convalidato dal giudice e, valutate le esigenze cautelari, il rapinatore è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione quotidiano agli Uffici di Polizia.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore