/ Notizie dal Piemonte

Che tempo fa

Cerca nel web

Notizie dal Piemonte | venerdì 13 luglio 2018, 10:20

Una società finta per nascondere la villa in Monferrato

FINISCE NEI GUAI UN COMMERCIALISTA CARICO DI DEBITI: DENUNCIATO DALLA FINANZA DI TORINO

Una società finta per nascondere la villa in Monferrato

Il debito accumulato per le tasse mai pagate è milionario, a rischio di confisca, ora, è la mega villa sulle colline del Monferrato; ma ecco la soluzione escogitata dall’”esperto” commercialista, che per evitare appunto il sequestro, crea una finta società “ad hoc” la intesta alla mamma e al suo socio in affari, “promuovendolo” amministratore, e finge la vendita dell’immobile proprio alla neo società; tutti nei guai. E’ la truffa scoperta dalla Guardia di Finanza di Torino che al termine delle indagini coordinate dalla locale Procura della Repubblica, ha denunciato il cinquantenne commercialista, la mamma e il suo socio di studio per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. L’indagine dei Finanzieri del Gruppo Torino era partita per alcune anomalie riscontrate nella vendita degli immobili, tutto molto “snello” e senza fronzoli: dalla costituzione della società sino alla vendita della villa milionaria posizionata sulle colline dell’Astigiano, il tutto senza l’ombra di passaggio di denaro. Il protagonista della storia è un commercialista già noto agli inquirenti per numerose altre vicende, come quando si trattenne per se i compensi di alcuni clienti millantando di poter ricucire facilmente le posizioni debitorie con l’Agenzia delle Entrate, oppure quella volta in cui, intuendo che un cliente voleva cambiare professionista, si rifiutò di restituirgli l’intera contabilità, creandogli non pochi problemi; ci volle l’intervento della Guardia di Finanza per sistemare il tutto. Appropriazione indebita e millantato credito i reati per i quali fu denunciato. Il cinquantenne commercialista torinese, per quest’ultima vicenda ora, è stato denunciato, assieme al suo socio in affari, alla Procura della Repubblica di Torino per sottrazione fraudolenta dal pagamento delle imposte mentre gli immobili fittiziamente venduti sono stati sequestrati.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore