/ Economia

Economia | 27 giugno 2018, 22:31

"Polioli, facciamo un pandemonio!"

DAL COMUNE SOLIDARIETA' UNANIME VERSO I LAVORATORI CHE RISCHIANO IL POSTO

"Polioli, facciamo un pandemonio!"

Parla di "comportamento deplorevole" e di "grande arroganza dell'azienda svedese" il sindaco Maura Forte commentando la situazione che si è creata alla Polioli, con l'avvio della procedura di licenziamento collettivo per i 72 dipendenti (oltre ovviamente alla perdita del posto di lavoro degli addetti della cooperativa di servizio).

Si parla di un crisi drammatica, in consiglio comunale. Quella che, da due settimane, stanno vivendo i lavoratori della Polioli. A presentare la mozione sono i gruppi di minoranza, ma il sindaco si è mosso, da quando ha saputo della chiusura. In Regione l'assessore Gianna Pentenero, assessore al Lavoro, ha convocato un tavolo sulla crisi; tramite i consiglieri regionali è stata chiesta un'audizione alla presenza del console svedese per trattare il tema mentre, a livello nazionale, è già stata presentata un'interrogazione al ministro del Lavoro, Luigi di Maio.

"Ci siamo anche mossi con i canali di comunicazione per portare la vicenda della Polioli alla ribalta nazionale e internazionale - assicura il sindaco -: non possiamo permettere che aziende straniere si comportino in questo modo, acquisendo aziende e, dopo pochi mesi, chiudendo lo stabilimento per portare il know how in altri siti produttivi".

Poi la proposta di organizzare una manifestazione in città.

Infine il problema ambientale. "Il terreno è di proprietà della vecchia Polioli - spiega il sindaco -, quindi non esiste il problema della Perstorp che chiude e ci resta il terreno inquinato. Il terreno non è della Perstorp, ma della Polioli che è obbligata a fare la bonifica, così come è obbligata a fare i monitoraggi".

Di "pagina nera per la città" parla Gianluca Zanoni di SiAmo Vercelli, confermando l'adesione al progetto di creare un caso mediatico sulla chiusura dello stabilimento. "E' un vero insulto. Attacchiamoli anche sui social. E ai colleghi Stecco e Catricalà chiedo uno sforzo in più, visto che avete due ministri di peso".

Catricalà: "Sto vivendo con i lavoratori questa vicenda. Dall'oggi al domani si sono trovati in una situazione che non potevano immaginare. L'invito che rivolgo a tutti i consiglieri comunali è: andate al presidio. Andare a parlare con i lavoratori. Sono in contatto con i nostri portavoce romani ed europei. Io sono uno che rompe le scatole fino allo sfinimento. Farò di tutto per stare al vostro fianco".

Anche Demaria chiede una mobilitaziona straordinaria per far consoscere a tutti come la Perstorp si sia comportata male "da filibustiere".

A parlare di ambiente è invece Stefano Pasquino, presidente della V Commissione che ricorda le conferenze del servizi e non rinunciando ad attaccare il Comune, mentre Zappino ripercorre altre vicende, accadute in zone limitrofe a Vercelli, di acquisizioni che si sono concluse con la chiusura dell'impianto.

Alla fine, almeno sulla Polioli, il voto è unanime.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore