/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 27 giugno 2018, 17:02

"La cultura a portata di mamma": luglio al museo Leone

IL PROGRAMMA DELLE VISITE APERTE ANCHE AI BIMBI PICCOLI

"La cultura a portata di mamma": luglio al museo Leone

La "Cultura a Portata di Mamma" apre le porte del museo a carrozzine e passeggini per il settimo anno consecutivo nella convinzione, dettata dall’esperienza, che l’arte, la storia e l’archeologia possano trasformarsi in una potente risorsa di benessere per tutti gli esseri umani, a partire dai primi anni di vita.
E’ inoltre proprio questa l’idea fondante di “Nati con la Cultura”, progetto al quale il Museo Leone ha aderito ed è stato accreditato con altri 31 musei piemontesi. Finanziato da Compagnia di San Paolo e coordinato dall’Associazione Abbonamento Musei.it, il progetto si propone di contribuire a dare voce alla capacità dei Musei di far parte della vita delle famiglie e dei bambini fin dai primi passi e a creare le condizioni per renderli sempre più “casa”. Musei che siano percepiti dalla collettività come luoghi “a misura di famiglie e bambini”, risorsa attiva di una comunità educante. 


Portare i bambini al museo, dunque, non è soltanto uno svago diverso dal solito, ma è soprattutto un percorso di crescita di tutta la famiglia e di avvicinamento alla cultura che può contribuire a formare cittadini più attivi, più informati. Per questo è fondamentale che anche i luoghi della cultura sappiano quali siano le caratteristiche e i servizi che li rendono a misura di bambini e famiglie.


Nei musei accreditati inoltre è possibile accedere gratuitamente con il Passaporto Culturale (scaricabile dal sito www.naticonlacultura.it o da richiedere presso le biglietterie)  nel primo anno di vita del bambino, insieme a due accompagnatori adulti.
Al Museo Leone tali politiche family friendly hanno già da tempo trovato casa attraverso la sperimentazione di un percorso ricco di soddisfazioni e giunto quest’anno alla settima edizione.
Così le mattine del 4, 11, 18 e 25 luglio dalle ore 10, con lo slogan “Chi lo dice che diventare mamma significa non potere più frequentare i musei?” partono quattro speciali appuntamenti studiati appositamente per venire incontro alle esigenze di tutte le partecipanti, con una piccola nursery per cambiare i bambini e un’area dedicata dove sarà possibile sedersi per allattare o anche solo per riposare. Nessun disagio se i bambini inizieranno a piangere nel mezzo della visita e ci sarà inoltre la possibilità di incontrare altre mamme e fare quattro chiacchiere.

I bambini più grandi potranno giocare e divertirsi con attività mirate, a poca distanza dalle mamme seguiti dal personale qualificato del museo. Infine sarà possibile gustare una piccola merenda nel piacevole cortile della fontana. La visita è raccomandata anche a quei bambini ancora nella pancia della mamma come pure, ovviamente, ai papà ai nonni e agli zii nonché ai fratellini più grandi. Ben felici di farci invadere dai passeggini e dalle carrozzine presentiamo il programma di questa edizione che vedrà quattro appuntamenti che si distingueranno sia nel tema trattato sia nella sede, permettendo di scoprire angoli e collezioni diversi del Museo.
Mercoledì 4 luglio 2018 ore 10 "
Taumaturgiche siringhe. La curiosa collezione del farmacista Carletto Bergaglio al Museo Leone"

Mercoledì 11 luglio 2018 ore 10 "Moda femminile fra Sette e Ottocento"

Mercoledì 18 luglio 2018 ore 10 "Donna, moglie e madre prolifica: antica Roma vs 1939"

Mercoledì 25 luglio 2018 ore 10 "La preziosa collezione di Filigrane di Palazzo Langosco"

Sono ammessi passeggini, carrozzine, fasce, mei tai e marsupi e bambini da 0 a 5 anni.
 
Prenotazione obbligatoria ai numeri 348.3272584 - 0161.253204

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore