/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2018, 10:31

Truffa dei due euro: ecco a cosa fare attenzione

L'ALLARME LANCIATO DA FEDERCONSUMATORI

Truffa dei due euro: ecco a cosa fare attenzione

L'allarme è stato lanciato nei giorni scorsi da Federconsumatori.

Con l'arrivo della stagione estiva, quindi con maggior circolazione di persone e maggior confusione, torna di attualità la cosiddetta "truffa dei due euro", ovvero l'utilizzo di monte estere, di scarso valore, ma molto simili per aspetto e composizione ai due euro europei, tanto che nemmeno i distributori automatici (soprattutto quelli più vecchi) sono in grado di cogliere la differenza. 

Sono due le principali monete estere che possono essere scambiate con i 2 euro. La più utilizzata è la moneta da 10 bath thailandesi, con caratteristiche molto simili ai 2 euro, ma un valore valore assi più basso: i 10 bath equivalgono a 25 centesimi.

Altra moneta molto simile ai due euro per lega, colore e composizione sono gli scellini del Kenya, che al cambio valgono circa 20 centesimi: quando si riceve il resto, dunque, è bene sempre controllare il denaro, fronte e retro. Perdere qualche istante più evitarci di incappare in spiacevoli sorprese.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore