/ Cronaca

Cronaca | 21 maggio 2018, 00:01

Campione di body building trovato morto in casa: aveva 49 anni

TRAGEDIA INSPIEGABILE. IL RICORDO DEGLI AMICI

Campione di body building trovato morto in casa: aveva 49 anni

Michele Viviani, borgosesiano, già campione di body building, è stato trovato morto sabato sera nella sua casa di Borgosesia, in via Vittorio Veneto. Aveva solo 49 anni.

Tra i primi a lanciare la moda del body building, appassionatissimo di questa disciplina che gli consentì negli anni '90 di ottenere riconoscimenti a livello nazionale, Viviani aveva poi lavorato in varie aziende metalmeccaniche della zona. L’allarme è scattato intorno alle 19: nell'alloggio sono arrivati i carabinieri e un’ambulanza del 118, ma per l'uomo non c'era ormai più nulla da fare.

Moltissimi i commenti addolorati che gli amici hanno lasciato sui social non appena la notizia della morte di Viviani si è diffiusa nella cittadina valsesiana. "Era un collega fantastico, massiccio, ma bravo come il sole", ricorda un amico, costernato per la tragica fine.

"Ci eravamo conosciuti nel '92 in palestra. Che grande dolore - ricorda un altro amico - Ai tempi della palestra a Varallo...a vevi tanti progetti per il futuro".

Una tragedia inspiegabile per molti che, ancora pochi giorni fa, avevano scambiato con Viviani quattro chiacchiere. "Sembrava sereno... ora riposa in pace, Miki".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore