/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | giovedì 10 maggio 2018, 23:28

Poesie e gli acquarelli del padre: l'arte di Guido Lamberti

PRESENTA IL SUO ULTIMO LIBRO SABATO, AL SALONE DEL LIBRO -

“Mio padre sono certo fu colpito da quel tuo germogliare, la vita vi avvinghiò improvvisa”. In questo verso della poesia ‘Fuscaldo’, dedicata alla madre, è racchiusa tutta la vita di Guido Lamberti che al salone del libro di Torino, presenta la sua nuova raccolta di poesie ‘Immortale un minuto’. ‘Fuscaldo’ chiude come in uno scrigno 60 momenti di emozioni e di sentimenti che si apre con ‘Poco o niente o tutte’, dedicata al papà.

Guido 'Ugolino' Lamberti, cantautore di successo tra gli anni Sessanta e Settanta, nel 1976 ha pubblicato la raccolta di poesie “Io cammino spogliato di mondo” vincendo vari premi. Negli anni Ottanta la svolta. Trasferisce la vena poetica e musicale sul palcoscenico dei teatri. Scrive testi e musiche, inventa personaggi e reinterpreta i classici con una regia d’avanguardia.

Ora il suo ritorno ai versi scritti: la poesia che ricomincia dove l'aveva lasciata, seguendo una circonferenza artistica. Lamberti danza con le sue parole, ne cavalca il ritmo con la sapienza del pentagramma, delle note inseguite, riconosciute e offerte. Il ritmo è talmente cercato che i versi paiono battiti regolari di un cuore. Sono rime senza esserlo, inducono al canto. Ricorda di essere sì poeta, ma pure musicista e compositore.

Gli acquerelli ispirati del padre che si alternano alle poesie fanno amare l’Arte e inseguono il sogno della Bellezza, offrendo la consapevolezza del poeta, un combattente dell’ipocrisia. “Non ha bisogno di dimostrare nulla, Lamberti, scrive con forza di poeta. Determinato a risalire le intemperie della vita, scavalcare muri o a costruire visioni. Non ha importanza se siano sogni, neppure quando il racconto scende in strada, tra le case, ma anche tra i volti della gente o quando sprofonda nel proprio cuore per quello di altri”, scrive nella prefazione Enrico Martinet, giornalista de La Stampa.

Guido Lamberti presenta il volume ‘Immortale un minuto’ sabato 12 maggio al Salone del Libro di Torino nello stand della Valle d’Aosta. La scelta dello spazio per la presentazione è uno omaggio reciproco: Lamberti con la sua Compagnia Atamas ha insegnato a tante generazioni di valdostani il gusto della recitazione, il piacere della rappresentazione teatrale, la passione per la cultura; la Valle d’Aosta grazie a Guido Lamberti è cresciuta culturalmente.

Le liriche arricchite dagli acquarelli del papà pittore esaltano la sensibilità raccontata da Guido Lamberti che confessa nella dedica della sua opera alla moglie e ai due figli: “A Francesca, Andrea e Luca; la poesia più bella siete voi”.

Guido Lamberti ‘Immortale un minuto’ ed. Atamas per i tipi di Tipografia Duc, Saint-Christophe (Aosta) euro 23,00.

REDAZ

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore