/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | domenica 15 aprile 2018, 02:42

Stefano Bellomo: "Io nel miracolo della salvezza ci credo"

LA PRO VERCELLI VISTA A EMPOLI E' UNA SQUADRA VIVA, E QUESTA E' LA COSA PIU' IMPORTANTE

Il Victoria Beer House è uno dei locali dove aleggia la Pro Vercelli. È storicamente frequentato da tifosi, e per il titolare, Stefano Bellomo, la Pro Vercelli è una fede (al punto che la sciarpa della Pro ce l'ha a portata di mano, come una reliquia).

È un tifoso da curva lui, “del gruppo dei Mai domi che adesso fa parte del gruppo West side”, tiene a precisare.

Stefano Bellomo, che di Pro Vercelli ne ha masticata tanta in tanti anni di tifo, è uno di quelli che crede ancora nel miracolo.

“La squadra di Grassadonia è viva, si è visto a Empoli; ed è la cosa più importante” dice.

“C'è speranza, certo, – prosegue – ma nelle ultime sette partite dobbiamo vincere tutti gli scontri diretti, e quindi sono d'obbligo i tre punti col Pescara martedì, i tre punti a Chiavari contro l'Entella, e tre punti naturalmente contro la Ternana, la penultima di campionato. Anche con le altre bisogna fare punti, ma con queste tre bisogna vincere se vogliamo agganciarci al terzo posto”.

Ha il calendario bene in mente, Stefano Bellomo.
“Bisognerà giocare bene anche contro le squadre che non ti concedono spazi. L'Entella per esempio. Oddio, anche la partita interna contro il Parma non la vedo facile...”.

Un po' comunque ha fatto male anche la sconfitta di Empoli. “Abbiamo giocato bene, creato occasioni da gol, ma dietro non abbiamo giocato bene. Sul gol di Luperto, per esempio, mi chiedo: come mai lo abbiamo lasciato così solo?”.

Giusto.. Ma la speranza nel miracolo, comunque. c'è. Mai domi, insomma.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore