/ Salute

Salute | giovedì 05 aprile 2018, 14:47

Un manifesto che fa discutere

"INFORMATI PRIMA DI VACCINARE TUO FIGLIO": CAMPAGNA DEL COORDINAMENTO ITALIANO PER LA LIBERTA' DELLE VACCINAZIONI

Nei giorni in cui si avvicina il momento dell'applicazione della legge Lorenzin relativa all'esclusione dalle scuole dei bambini non vaccinati, anche a Vercelli, come in altre città d'Italia, fanno discutere i manifesti fatti affiggere dal Comilva, il Coordinamento per il movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni.

Il messaggio, in realtà, invita a informarsi prima di effettuare le vaccinazioni (che adesso, in realtà, sono obbligatorie per legge...). Ma, da subito, ha suscitato alcune prese di posizioni forti.

"Questo manifesto esposto a Vercelli è capziosamemte disinformativo... Vaccinarsi è un obbligo etico e legislativo a tutela della propria salute e della salute pubblica - scrive in un post il presidente dell'Ordine dei medici, Pier Giorgio Fossale, commentando il manifesto - È giusto informarsi sui vaccini ma è più giusto informarsi sui danni anche mortali che le malattie infettive procurano e che i vaccini prevengono. Ricordatevi di flagelli come Poliomielite e Vaiolo: diffidate di questi messaggi... Fidatevi della scienza e del vostro medico".

Intanto, dopo la scadenza del termine previsto dal decreto Lorenzin, sono circa 100 i bambini e ragazzi che, nell'Asl di Vercelli, non risultano in regola con l'obbligo vaccinale. Sulla base della legge, nel giro di qualche settimana rischiano di vedersi preclusa la possibilità di frequentare le lezioni.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore