/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 25 marzo 2018, 15:50

Parità, ma la Pro protesta per tre rigori non dati

PRIMO TEMPO TESO CON L'AVELLINO, NESSUN GOL

Parità, ma la Pro protesta per tre rigori non dati

Primo tempo in parità, tra Pro e Avellino, ma la i Bianchi invocano tre rigori.

Partita nervosa, con la Pro che attacca e l'Avellino si difende e riparte in contropiedi.

Il migliore della Pro è senz'altro Morra.



PRIMO TEMPO

Dopo 5 minuti braccio in area del difensore dell'Avellino Morero: Grassadonia, la panchina, i tifosi della curva invocano il rigore, niente, si prosegue.

La Pro preme, l'Avellino si difende, il pubblico apprezza l'aggressività dei Bianchi. Siamo al 10°.

Prima sostituzione nell'Avellino: esce Gavazzi, entra De Risio.

Morra, caparbio, difende palla e crossa dalla destra, Rginaldo, purtroppo non ne approfitta e Lezzerini sbroglia (al 23°).

Cross di Laverone, tiro di Ardemagni, parata non difficile di Pigliacelli (25°).

Vives su punizione serve Ghiglione che, al volo, mette in mezzo: Morra viene steso in area, la Pro invoca il secondo rigore, arbitro attorniato dai giocatori, il pubblico protesta, incazzatura alle stelle, insomma (al 30°).

Nella Pro si distingue Morra, lotta ed è pericoloso. Dietro giganteggia Bergamelli.

Espulso Grassadonia per proteste al 40°.

Azione combinata in area, palla a Reginaldo a Morra, che viene steso: terzo rigore invocato dalla Pro.







SECONDO TEMPO





PRO VERCELLI (3-5-2): Pigliacelli; Gozzi, Bergamelli, Alcibiade; Ghiglione, Germano, Vives, Castiglia, Mammarella; Reginaldo, Morra. All. Grassadonia.



AVELLINO (3-5-2): Lezzerini; Ngawa, Morero, Kresic; Laverone, Molina, Di Tacchio, Gavazzi (De Rosio dal 15°), Falasco; Castaldo, Ardemagni. All. Novellino.



Arbitro Di Martino.



Ammoniti:



Reti:


Rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore