/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 18 marzo 2018, 17:12

A Carpi senza Vives e Ghiglione

PUO' FARE RISULTATO SOLO UNA PRO VERCELLI MOLTO CATTIVA

Foto Ivan Benedetto

Foto Ivan Benedetto

Grassadonia uno: “Guai a ripetere la gara di Cesena. Il Carpi pratica un calcio similie a quello della squadra di Castori, ma ha più qualità e forza fisica. Dovremo stare attenti, insomma”.

Grassadonia due: “Non ho ancora deciso la formazione. Ho un dubbio per reparto”.

Grassadonia tre: “Certo, guardiamo la classifica e i risultati delle altre squadre, ma noi dobbiamo pensare all'avversario di turno. A Carpi sarà una partita difficile, come saranno difficili tutte le altre.”

C'è anche Rai Torino alla conferenza stampa del mister, prima della partenza della squadra per Carpi.

Tra i partenti non ci sono Bertosa (“La prossima settimana riprende” dice Grassadonia, Vives (squalificato), Grossi (impegnato con la Primavera nel torneo di Viareggio), Alcibiade e Alex (infortunati), Bifulco e Ghiglione (impegnati con l'Under 20).

Senza Ghiglione e Bifulco, nel 3-5-2 della Pro, Berra esterno di centrocampo è una scelta obbligata o ha in mente altre soluzioni, mister?

“Stiamo preparando più soluzioni... Molto dipenderà se il Carpi giocherà col 4-4-2 oppure con il 5-3-2”.

Come giudica la prova di Morra a Bari?

“Positivamente. Ha fatto quello che gli è stato chiesto, si è trovato al posto giusto per realizzare il gol del raddoppio ma lo ha sbagliato (ma era comunque al posto giusto), ha segnato. Vedrete, Morra e gli attaccanti segneranno”.

Il segreto per fare risultato domani: Essere più cattivi del Carpi.

Frase, questa, che Grassadonia non ha pronunciato. È sottointesa. È la cattiveria l'arma in più del Grassadonia-due (7 risultati utili, si spera otto, da domani sera).

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore