/ Pro Vercelli

In Breve

lunedì 22 luglio
domenica 21 luglio
venerdì 19 luglio
mercoledì 17 luglio
venerdì 12 luglio
giovedì 11 luglio
lunedì 08 luglio
martedì 02 luglio
domenica 30 giugno
venerdì 28 giugno

Pro Vercelli | 15 marzo 2018, 15:27

Paghera: "A Carpi (e non solo) è vietato sbagliare"

GIOCHERA' AL POSTO DI VIVES, COME REGISTA - ALTOBELLI PER GERMANO?

Paghera (foto Ivan Benedetto)

Paghera (foto Ivan Benedetto)

“A Bari abbiamo giocato benissimo per sessanta, settanta minuti. Il cedimento? Bè, in campo ci sono anche gli avversari. In ogni caso abbiamo dimostrato due cose: che siamo stati bravi a far tesoro degli errori commessi a Cesena e che siamo una squadra che ha carattere”.

Fabrizio Paghera, centrocampista della Pro Vercelli che a Carpi dovrà sostituire Vives, e che, insieme a Kanoute, è diventato un beniamino della Pro costruita nel mercato di riparazione, è di poche parole.

Alla domanda sui punti da fare e sulla non bella posizione in classifica della Pro, lui, che di partite in B, tra Brescia, Lanciano e Avellino ne ha giocate tante (ma ha solo 26 anni), dice: “Io dico che una squadra prima deve cercare una quadratura, deve guardare prima a se stessa, insomma. La situazione non è quella che vorremmo, ma in queste sette partite abbiamo dimostrato di avere 'fame' e la 'fame' in serie B conta più di qualsiasi tattica, più di tutto insomma. Amnche gli altri hanno 'fame' il segreto sta nell'averne di più, più di tutti”.

Col Bari e col Palermo si sono ottenuti due pareggi, ma Bari e Palermo sono squadre che fanno giocare. Il Carpi, forse forse, ha caratteristiche più simili a quelle del Cesena: marcature asfissianti, copertura degli spazi così da evitare fraseggi...

“Il Carpi è un avversario difficile, che merita grande rispetto. Due anni fa erano in A, l'anno scorso hanno sfiorato la promozione. Noi dovremo giocare con tecnica, sbagliando meno possibile”.

Siete condannati a non sbagliare...

“Tutti cercando di non sbagliare, ma vista la nostra posizione noi dobbiamo sbagliare meno degli altri, insomma non possiamo sbagliare niente”.

Ti senti chiuso da Vives?

“Da Vives c'è solo da imparare Io sono a disposizione, poi che io giochi cinque o dieci partite poco importa”.

Soddisfatto del tuo rendimento, fino a oggi?

“Considerando che venivo da un periodo di inattività, e che ho avuto bisogno di un po' di tempo per assimilare il gioco di Grassadonia, posso ritenermi parzialmente soddisfatto, ma so anche che posso fare e dare di più”.


A Carpi, dunque, Paghera giocherà play davanti alla difesa, al posto dello squalificato Vives.

Potrebbe non recuperare Umberto Germano, ancora fermo. Grassadonia riproporrà il centrocampo di Cesena (Paghera, Altobelli, Castiglia) o darà spazio a Da Silva e magari, per uno spezzone di partita, anche a Ivan?


rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore