/ Pro Vercelli

In Breve

giovedì 20 settembre
mercoledì 19 settembre
martedì 18 settembre
lunedì 17 settembre
sabato 15 settembre
giovedì 13 settembre
mercoledì 12 settembre

Pro Vercelli | sabato 10 marzo 2018, 17:00

Bari - Pro Vercelli 2 a 2. Nel segno di Morra

PAREGGIO INSPERATO MA MERITATO AL NOVANTADUESIMO

foto Ivan Benedetto

Impresa della Pro Vercelli che, contro una squadra che per molti è la migliore della B, pareggia grazie a un gol di Morra al 92°.

Morra su angolo di Mammarella: proprio due giocatori ultimamente contestati hanno messo il timbro su un pareggio d'oro. Grande punto, grande Pro. E grande Grassadonia, che ha mandato in campo una squadra spigliata e, soprattutto, mai doma.

Primo tempo

Difesa a tre con Gozzi al centro, Bergamelli a sinistra, Berra a destra.
Pro spigliata nei primi minuti. Vivacissimo Kanoute. IL Bari gioca e fa giorcare, bella partita, sembra (dopo 10 minuti).

Primo tiro: lo sferra Galano da fuori, a lato.
Angolo conquistato da Morra, è uno schema, palla a Germano che tira forte ma fuori. È il 13°.

Vives perde palla, palla a Basha, ma il forte regista del Bari tira sul fondo.

Gozzi: quasi autogol su cross di Sabelli. Palla in corner. Siamo al 19° e la Pro è tutt'altra squadra rispetto a quella vista a Cesena.

Si gioca e si giochicchia, niente di che. Niente tiri, ma va bene così, perché la Pro si difende bene.

Al 39° gol capolavoro di Ghiglione. Lancio alla perfezione di 40 metri di Vives, Ghiglione, sulla fascia, invece di crossare si accentra, entra in area e di sinistro batte Micai: 1 a 0 per la Pro Vercelli a Bari.

Risponde Basha con una saetta, sul fondo.

Ripresa

Al 56° esce Germano, infortunato, entra Altobelli. Peccato, perché Germano stava giocando davvero bene.

Sinistraccio di Galano da fuori area, alto.
Sfiora il raddoppio Morra che, servito da Konaute, spara alto. Bravo, comunque, l'attaccante ad anticipare tutti.

Ma la vera spina nel fianco per la difesa barese è Kanoute, veloce, potente, tenace.

Dopo 17 minuti la Pro è ancora in vantaggio. Pro un po' in affanno, il Bari reclama un rigore per spintone di Vives su Kozak.

Il pareggio era nell'aria: al 66' su punizione, mischia in area, Galano tira, l'ultimo tocco è di Kozak, la Pro protesta per fuorigioco di Tello: 1 a 1.

Mammarella su punizione impegna severamente Micai.

Entra Floro Flores per Kozak, subito il Bari pericoloso con Galano che, servito in area, spara a botta sicura, ma salva alla grande Pigliacelli.

Entra Reginaldo al posto di un Kanoute sfinito al minuto numero 71.

Nel Bari entra Brienza, per Henderson. Mancano nove minuti più recupero.

Tiro improvviso di Floro Flores, è bravo Pigliacelli a parare ma è goffo, anche, perché non trattiene la sfera, che gli carambola sulle gambe, nessun barese ne approfitta, però.

A 7 dal termine, Brienza servito in area fredda l'incopevole Pigliacelli: 2 a 1 per il Bari.

Grassadonia manda in campo Raicevic per Berra.

Attacca la Pro, Altobelli spedisce sul fondo.

Al 92° su angolo di Mammarella gran mischia in area e gol di Morra, il castiga-Bari (siglò anche il gol del pari al Piola, all'andata).


Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, D’Elia; Tello, Basha, Henderson; Anderson (Cissè dal 54°), Kozak (Floro Flores dal 70°), Galano. All. Grosso.

Pro Vercelli (3-5-2): Pigliacelli; Berra (Raicevic dall'85°), Bergamelli, Gozzi; Ghiglione, Germano, Vives, Castiglia, Mammarella; Kanoute (Reginaldo dal 71°), Morra.

Arbitro: Balice di Termoli

Reti: Ghiglione (Pvc) al 39°. Kozak, Brienza (B) all'83°, Morra (Pvc) al 92°.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore